Le allergie primaverili colpiscono circa 80 italiani su 100. I rimedi naturali contro il raffreddore da fieno e i pollini sono molti, efficaci e sicuri anche nei bambini, che sono soggetti particolarmente colpiti, ne soffrono infatti il 35%. I sintomi delle allergie primaverili sono riconoscibili da tutti: naso che cola, tosse, occhi arrossati e che bruciano; la causa scatenante è il sistema immunitario che, a causa di diversi fattori, come l'inquinamento, lo stile di vita o l'ereditarietà, considera i pollini come agenti nemici del nostro organismo.

La prima cosa da fare per prevenire le allergie è stare lontano dai pollini, non stare all'aria aperta durante le giornate di vento, e  (sopratutto per i bambini)fare quotidiani lavaggi nasali con la soluzione salina. Anche una dieta e uno stile di vita sano aiutano le difese immunitarie contro questo tipo di allergie: bisogna mangiare molta frutta e verdura e ridurre il consumo di carne e formaggi.

L'attività fisica è importante: che sia bici, corsa, ginnastica, basta una mezz'ora al giorno tre volte la settimana.

In commercio esistono diversi rimedi omeopatici per sconfiggere l'allergia ai pollini, come il "Poumon Histamine" o l'antistaminico omeopatico e il "Ribes Nigrum"o cortisone naturale.

Calendario

Di seguito il calendario dei principali allergeni primaverili:

Betullacee: da gennaio a maggio

Cupressacee: da febbraio a fine marzo, ma anche fine aprile)

Parietaria: da marzo a ottobre

Graminacee: da aprile a giugno

Oleacee: da maggio a giugno

Composite: da luglio a settembre

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto