Per quest’anno, con l'arrivo dei primi freddi e con il cambio di stagione, è attesa in Italia l’influenza peggiore degli ultimi 10 anni, a riferirlo fonti australiane dove il virus ha già colpito. Dal sud-est asiatico e dalla penisola araba, infatti, il visus presto giungerà in Europa e, come annunciano gli esperti, appartiene ad un ceppo molto potente visto che, almeno in Australia, i malati gravi sono stati molto numerosi.

Il presidente dello sportello dei diritti, Giovanni d’Agata, fa presente, però, che con la prevenzione gli italiani possono difendersi dall’influenza.

Influenza: come prevenire il virus

La parte fondamentale è l’igiene: lavarsi le mani e coprirsi la bocca quando si starnutisce o si tossisce è fondamentale, come il restare a casa se i sintomi dell’influenza ci colpiscono. In caso contrario, infatti, si rischia di diffondere una vera e propria epidemia. Periodo a rischio, come ogni anno, quello che abbraccia le festività natalizie, dal 20 dicembre al 10 gennaio. I virus dell’influenza si diffondono molto più facilmente con le basse temperature in luoghi affollati come scuole, uffici e centri commerciali.

Influenza: un ceppo molto potente ci sta raggiungendo

Questo ceppo influenzale sarà particolmente violento visto che in Australia ha portato alla morte 52 persone. Quando il virus giungerà in Europa, quindi, dovremmo fare i conti con numerosi casi gravi visto l’allarme che arriva dai media australiani che hanno definito il ceppo influenzale come il peggiore degli ultimi 10 anni.

Come ridurre il rischio di contrarre il virus?

I consigli ci vengono dal medico canadese Susan Biali Haas che afferma che ammalarsi non è inevitabile. Secondo il medico, infatti, per mantenersi in buona salute e scongiurare il virus serve come prima cosa dormire abbastanza (almeno 7 ore per notte) poichè la carenza di sonno abbassa le difese immunitarie. Per evitare i malanni, spiega ancora la dottoressa canadese, inoltre bisogna seguire una sana alimentazione: non saltare la colazione, fare almeno 3 pasti al giorno e mangiare sempre, ogni giorno, frutta e verdura evitando cibi e bevande che contengono troppi zuccheri.

L’igiene, poi, è fondamentale: lavarsi sempre le mani prima di mangiare o di toccarsi bocca e naso: le mani toccano tutto e possono trasmettere il virus molto facilmente, per questo lavarsele spesso (soprattutto quando si rientra a casa) è fondamentale.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto