Il ministro dell'Istruzione Azzolina [VIDEO] ha scelto la data del 14 settembre per la riapertura delle scuole ma molte Regioni hanno scelto date differenti per l'inizio delle lezioni. Di seguito è riportato il calendario completo regione per regione.

Le Regioni che si adeguano alla Direttiva nazionale

Le Regioni del Nord Italia per la maggior parte si attengono alle direttive nazionali. In particolare riaprono il 14 settembre Valle d'Aosta, Piemonte, Lombardia, Liguria, Emilia-Romagna.

Le Regioni del Centro che seguono le direttive ministeriali sono Toscana, Marche, Lazio, con le dovute eccezioni che saranno approfondite in seguito, e Molise.

Il Sud invece in maniera piuttosto compatta ha deciso di rinviare l'inizio dell'anno scolastico al 24 settembre in modo da consentire una corretta sanificazione degli ambienti adibiti a seggio elettorale per il referendum del 20 e 21. Fa eccezione la Sicilia in cui i vari comuni procedono in ordine sparso: infatti, qui la data della riapertura varia a seconda delle decisioni delle Amministrazioni locali. Le lezioni, quindi inizieranno in un periodo compreso tra il 14 e il 18 settembre.

Le scuole che hanno già riaperto sono osservate con attenzione

Nonostante le direttive ministeriali prevedano che le lezioni riprendano a metà settembre alcuni istituti italiani hanno già riaperto cancelli. In particolare la Provincia autonoma di Trento ha ritenuto opportuno far riprendere le attività didattiche il 7 settembre.

La stessa data è stata scelta per l'inizio delle lezioni in Lombardia. Con la riapertura delle scuole il contagio si diffonde anche tra gli alunni: il caso più recente è a Pavia dove un'alunna che frequentava la Scuola dell'infanzia è risultata positiva al Covid e ha fatto scattare la quarantena per sé, i suoi compagni di classe e le maestre.

Questo e gli episodi dei giorni scorsi sono osservati con particolare attenzione in quanto rappresentano i primi esempi di adozione dei protocolli ministeriali per il contenimento dell'epidemia tra i banchi.

Le Regioni che hanno posticipato la riapertura

Per ragioni organizzative, molte Regioni hanno deciso di posticipare la riapertura delle proprie scuole in giorni successivi alla data prevista dal Ministero.

La variazione rispetto alla data suggerita dal Ministero oscilla da pochi giorni: ad esempio, il Friuli-Venezia Giulia posticipa di due giorni la riapertura infatti la data scelta è il 16 settembre. Gli altri presidenti di regione hanno deciso di posticipare ancora più in là la data di inizio delle lezioni, facendo slittare tale evento di due settimane rispetto alle direttive nazionali. Infatti la Sardegna riparte il 22 settembre mentre in Abruzzo e in tutte le Regioni continentali del Sud Italia la scuola comincerà il 24 settembre. La stessa scelta viene effettuata dalle Giunte provinciali di Roma, Latina. Anche il comune di La Spezia ha deciso che le proprie scuole riapriranno il 24.

Segui la pagina Coronavirus
Segui
Segui la pagina Scuola
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!