Giro d’Italia 2017, con la quinta tappa, da Pedara a Messina, mercoledì 10 maggio la Corsa Rosa 100 saluta la Sicilia. Catalogata di bassa difficoltà, segue la durissima Cefalù-Etnea e prenderà il via dall’inedita location di Pedara, comune della provincia di Catania adagiato sulle colline meridionali dello stesso vulcano, scalato il giorno prima. La città sullo Stretto accoglierà invece per l’ottava volta nella storia del Giro i ciclisti all’arrivo. Anche se il percorso è disegnato per i velocisti, questa frazione è un omaggio a Vincenzo Nibali che percorrerà le strade di casa

Tappa di 159 km dalla scenografia mozzafiato, la Pedara-Messina sarà trasmessa in diretta su Rai 2 dalle ore 14, ma già dalle 10.45 su Rai Sport, all’interno della trasmissione ‘Villaggio di Partenza’ e dalle 13 con ‘Prima Diretta’, saranno diffuse in diretta le immagini delle prime fasi della corsa, partenza compresa.

Anche in mobilità su smartphone, tablet o pc tramite a Rai Play. Diretta anche su Eurosport.

Il percorso della 5ᵃ tappa Pedara-Messina

I primi 40 km rappresentano la parte più mossa del percorso. Passando per i comuni di San Pietro Clarenza, Mascalucia, Sant’Agata i Battiati, San Giovanni la Punta, Viagrande, Trecastagni, Zafferana Etnea e Milo, si raggiunge la salita di Fornazzo che conduce all’unico GPM della giornata (quarta categoria) posto ad Andronico-Sant’Alfio, seguito da una discesa tecnica e veloce molto impegnativa per i ciclisti; poi continui saliscendi fino a Taormina che potrebbero essere un terreno ideale per provare una fuga.

Attraversando la costa orientale messinese con il passaggio a Francavilla di Sicilia, Gaggi e Giardini Naxos, la corsa si trasformerà anche in un autentico Giro della bellezza. Raggiunta la Perla dello Ionio mancheranno 60 km all’arrivo e la strada da qui al traguardo sarà completamente pianeggiante.

Gli ultimi chilometri

La tappa termina a Messina con un circuito di 6,3 km da percorrere una sola volta, che partirà dalla Statale 114 per poi diramarsi lungo Via la Farina in direzione di Piazza Castronovo.

Da qui partirà la volata finale fino a Palazzo Zanca, dove uno che potrebbe dire la sua è sicuramente la maglia rosa André Greipel. Poi focaccia messinese, pignolata glassata e malvasia delle Lipari per tutti, e dal giorno successivo, con la sesta tappa Reggio Calabria-Terme Luigiane, il Giro del centenario inizierà a risalire la penisola.

Segui la pagina Ciclismo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!