Uno stregone sarebbe stato ingaggiato dal Benfica: la società avrebbe pagato decina di migliaia di euro per averlo per "compromettere" i risultati delle partite. Almeno questo è quanto ha dichiarato Francisco Marques, responsabile della comunicazione del Porto. Alla base di tali affermazioni ci sarebbero delle e-mail tra il presidente del Benfica, Luis Filipe Vieira, e il commissario della polizia nazionale della Guinea-Bissau, Armando Nhaga.

Sarebbero 75 mila gli euro versati a quest'ultimo per l'ingaggio del citato stregone! La partita sotto inchiesta è quella di andata degli ottavi di finale di Champions League disputata lo scorso febbraio tra il Borussia Dortmund e il Benfica e vinta 1-0 dai portoghesi, che furono poi eliminati dalla competizione in virtù del 4-0 a favore dei tedeschi al ritorno.

Bufala o realtà?

Indubbiamente a primo impatto tale notizia lascia sorridere ma i dirigenti del Porto hanno pubblicamente attaccato la società rivale e questo fa pensare.

Che la rivalità tra i due club fosse storica e acerrima non lo scopriamo oggi. Che nel calcio girassero molti soldi, tra procuratori, calciatori, medici e staff si sapeva. Che delle volte si facesse ricorso alla scaramanzia anche. Ma ingaggiare addirittura uno stregone sembra davvero troppo. Ci si attende la replica del Benfica, la cui immagine è stata lesa dalla questione, che potrebbe avere degli strascichi: a quanto pare ci saranno delle indagini sulla vicenda.

Mancanza di fiducia nella propria squadra

Ingaggiare uno stregone non è cosa di tutti i giorni.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Calciomercato

Chissà cos'è passato per la testa del presidente del Benfica (sempre che, ovviamente, la storia sia vera)? Che sulla carta il Borussia Dortmund fosse favorito è vero, visto che i tedeschi hanno più qualità sotto ogni fronte. Ma, come si suol dire, la palla è tonda e tutto può accadere. Ma a questo punto per Filipe Vieira sappiamo che non era così. Un divertente siparietto questo, che indubbiamente inasprirà i rapporti tra le due società che da sempre sono rivali.

Chissà se durante il Calciomercato estivo anche il Porto proverà ad acquistare uno stregone, magari uno un po' più bravo, visti i risultati del Benfica col Borussia. Non resta che attendere i verdetti, per ora godiamoci il calciomercato vero, quello dove i protagonisti sono i calciatori, seppur spesso con richieste ben superiori a quelle di un semplice stregone. Probabilmente quando si parla di magia in campo qualcuno ha frainteso, prendendo alla lettera l'espressione.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto