andres iniesta, giocatore del Barcellona [VIDEO], ha confermato che lascerà la squadra a fine stagione. Ciò, però, non comporterà il suo trasferimento in un altro club europeo. Il giocatore, che compirà 34 anni il mese prossimo, ha comunicato ufficialmente la sua decisione durante una conferenza stampa. Insieme a lui erano presenti il presidente del Barcellona Josep Maria Bartomeu, l'allenatore della squadra Ernesto Valverde e tutti i suoi compagni.

Pubblicità
Pubblicità

I tifosi del Barcellona hanno chiesto al centrocampista di rimanere anche per i prossimi anni, ma lo stesso giocatore ha spiegato di voler lasciare la squadra ora che si trova ancora nel pieno della forma.

La conferenza stampa

"Questa conferenza stampa è stata indetta per comunicare che questa sarà la mia ultima stagione nel Barcellona", con queste parole è iniziato il lungo incontro di Andrea Iniesta con i giornalisti.

Pubblicità

Il giocatore, all'inizio di questa stagione, ha firmato un contratto a vita con la squadra, lui che si è unito al Barcellona nel lontano 1996, quando aveva solo 12 anni.

"Dopo 22 anni qui, so che cosa significa essere un giocatore per la migliore squadra del mondo. Conosco la responsabilità che ho nel ruolo di capitano e la responsabilità che mi porta a essere onesto con me stesso e il club, concludendo il mio tempo qui al Barcellona fino alla fine della stagione. È un giorno molto difficile per me, ho trascorso la mia intera vita qui e non è stato facile prendere questa decisione".

Il lungo discorso di Andres Iniesta è proseguito così: "Dire addio a quella che è stata la mia casa è complicato, ma questa è la vita ed è sempre più difficile per me mantenere lo stesso livello. Per questo non voglio mettere il club in una situazione di disagio, non se lo meriterebbe."

Il probabile futuro negli Stati Uniti

Avendo dichiarato di non voler giocare in nessun altra squadra europea, Andres Iniesta potrebbe proseguire la sua carriera nella Major League Soccer negli Stati Uniti.

Non volendo giocare contro il Barcellona, tutte le altre opzioni fuori dal vecchio continente potrebbero essere plausibili.

Nei suoi 22 anni di carriera al Barcellona ha vinto otto campionati Liga, sei Coppe del Re e quattro Champions League. Senza dimenticare il mondiale vinto con la Spagna nel 2010.

Il giocatore, però, non esclude di ritornare, in futuro, al Barcellona, nel ruolo di dirigente, anche se per ora è troppo presto parlare di certi argomenti.

Pubblicità

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto