A soli cinque giorni dalla corsa, l'organizzazione della Parigi-Roubaix ha annunciato un possibile cambio nel percorso. La modifica riguarderebbe i chilometri di avvicinamento al passaggio più iconico e pericoloso della classica francese, la Foresta di Arenberg. Thierry Gouvenou, ex corridore e da anni responsabile dei percorsi di ASO, ha dichiarato dalle pagine de L'Equipe che l'idea è quella di rendere il tracciato più tortuoso per rallentare il gruppo e diminuire i pericoli: "Pensiamo a un sistema di chicane come nei circuiti automobilistici".

Roubaix: 'I corridori arriverebbero alla Foresta senza slancio'

La Foresta di Arenberg è il tratto di pavè più famoso della Parigi - Roubaix. Si tratta di una lingua di pietre sconnesse lunga un paio di chilometri, che corre dritta come una spada in mezzo ad un bosco. Il gruppo ci arriva sempre lanciato a sessanta chilometri orari, spinto dalla lotta per prendere le prime posizioni, condizione essenziale per affrontare il pavè al meglio e minimizzare il pericolo di cadute ed incidenti vari, che qui sono particolarmente frequenti.

Gouvenou ha spiegato che l'organizzazione vuole ridurre i rischi portando il gruppo a approcciare il pavè con una velocità molto più ridotta. Per questo si starebbe cercando una soluzione per cambiare il percorso e trovare una variante più tortuosa che costringa i corridori a stare in fila indiana e procedere più lentamente.

"Ho fatto la Roubaix per dodici volte e per dodici volte sono arrivato alla Foresta di Arenberg chiedendomi come ne sarei uscito", ha detto Gouvenou. "Il principio è di trovare delle curve per rallentare ed allungare il gruppo, come il sistema delle chicane nei circuiti automobilistici" ha continuato l'ex corridore, aggiungendo che questo cambio di percorso darebbe anche più valore tecnico all'attraversamento della Foresta di Arenberg.

"Enfatizzerebbe la difficoltà del tratto, perché i corridori ci arriverebbero senza slancio", ha dichiarato Gouvenou. I corridori sono già stati consultati a riguardo ed hanno espresso il loro parere favorevole a questa modifica del percorso della Parigi - Roubaix.

La storia della Foresta di Arenberg

La Foresta di Arenberg è uno dei luoghi iconici e leggendari per eccellenza del ciclismo professionistico.

Questo tratto di pavè si trova nel comune di Wallers, in un territorio segnato, anche nel paesaggio odierno, dagli insediamenti minerari.

Il settore di pavè misura 2400 metri ed è uno dei tre tratti della Roubaix che sono contrassegnati con cinque stelle di difficoltà. Gli altri sono il Carrefour de l'Arbre e il Mons en Pevele, entrambi molto più vicini al traguardo. Nonostante la posizione nel percorso più defilata, la Foresta di Arenberg ha acquisito nel corso degli anni un fascino tutto proprio, leggendario e anche un po' "sinistro". Essa è stata inserita per la prima volta nel percorso della Parigi-Roubaix nel 1968 e da allora è stata affrontata sempre tranne che nel 2005, quando fu sottoposta a un restauro.