Si avvicinano a grandi passi i termini di scadenza per il pagamento del #Canone Rai 2014, ovverosia per il pagamento della tassa di possesso del televisore. L'importo complessivo, pari a 113,50 euro, può essere anche pagato a rate.

A farlo presente è FiscoOggi, il Quotidiano Telematico dell'Agenzia delle Entrate nel ricordare che la scadenza è quella del 31 gennaio del 2014 al fine poi di evitare, con i pagamenti in ritardo, di incorrere nelle sanzioni.

In linea con quanto è stato permesso in passato, anche per il 2014 il canone Rai si può pagare in un'unica soluzione oppure a rate con scadenze semestrali, quindi in due rate, oppure in quattro rate e quindi con versamenti trimestrali.

Nel dettaglio, con il frazionamento semestrale si pagano 57,92 euro entro il 31 gennaio del 2014, e 57,92 euro entro il 31 luglio del 2014.

Con il frazionamento trimestrale l'importo unitario di ogni rata è pari 30,16 euro con pagamento entro il 31 gennaio per la prima rata, 30 aprile per la seconda, 31 luglio per la terza e 31 ottobre del 2014 per la quarta.

Per quel che riguarda le modalità di pagamento, oltre al classico bollettino postale che arriva a casa, si può optare per il pagamento in tabaccheria, presso le ricevitorie Lottomatica e Sisal, ed in banca attraverso gli sportelli Atm. Ricordiamo infine che per il canone Rai, nel rispetto dei requisiti, sono previste esenzioni per gli over 75 così come i pensionati possono optare, presentando domanda, per il pagamento a rate con prelievo direttamente sull'importo della pensione.

#Televisione