Tra qualche giorno scadrà la prima rata della Tasi. Molti sono i contribuenti che dovranno pagare l'importo previsto: vediamo di seguito le aliquote previste per i 3 comuni in titolo con le relative detrazioni.

Comune di Rimini: l'aliquota prevista per la prima casa è del 3,3 per mille. Per tutti gli altri fabbricati l'aliquota è pari allo 0 per mille. Per quanto riguarda le detrazioni, per rendite catastali fino a 250 euro la detrazione sarà di 130 euro, per rendite tra 250 e 440 euro la detrazione prevista è di 110 euro, detrazione di 50 euro per rendite catastali tra 400 e 700 euro. Anche per i figli sono previste detrazioni, ma solo dal terzo in poi e residente nell'immobile dichiarato con un'età non superiore a 26 anni.

Infine, sono previste detrazioni anche per pensionati e invalidi (vedere il sito del comune). Scadenza prima rata 16 giugno 2014.

Comune di Sassari: sulla prima casa è prevista un'aliquota del 2 per mille, anche qui la prima rata scadrà il 16 giugno. Per tutte le famiglie con un reddito ISEE non superiore a 6.501 euro la Tasi non sarà dovuta. Le altre aliquote di riferimento sono l'1,5 per mille per i fabbricati ad uso strumentale e per gli altri immobili.

Comune di Trento: l'aliquota prevista per la prima casa è dell'1 per mille mentre per tutti gli altri immobili è dell'1,5 per mille. Per quanto concerne le detrazioni dobbiamo considerare 50 euro per le abitazioni principali. La prima rata dovrà essere pagata entro il 16 giugno 2014.

Ricordiamo che sono previste sanzioni per chi non rispetterà le scadenze previste.

I migliori video del giorno