Il 16 giugno si avvicina: come procedere al calcolo di imu e Tasi 2014, quali aliquote applicare e come si può pagare la tassa? Ecco una mini guida per il calcolo online e 'manuale', più i dettagli sui bollettini postali e il modello F24 per versare il tributo.

Calcolo Imu e Tasi 2014 e aliquote delle tasse su casa e servizi

Per il calcolo di Imu e Tasi 2014 online si possono utilizzare una serie di strumenti gratuiti e decisamente utili messi a disposizione da diversi portali, tra cui Amministrazionicomunali.it. Nondimeno, dato che sarà necessario compilare attentamente un form prima di ottenere il calcolo di Imu e/o Tasi 2014, non guasta certo conoscere, in linea di massima, le procedure effettive per il calcolo delle tasse.

Per il calcolo della Tasi 2014 si parte dalla rendita catastale dell'immobile: la si rivaluta al 5%, dopodiché si moltiplica la cifra ottenuta per un coefficiente fisso collegato al tipo di immobile, che nel caso delle abitazioni è 160. A questo punto occorre applicare le giuste aliquote Tasi 2014, che variano di comune in comune e possono essere reperite, oltre che sul sito della singola amministrazione comunale, sul portale del Ministero delle finanze. Si faccia attenzione, ovviamente, a utilizzare l'aliquota giusta per l'abitazione in questione (prima casa, seconda casa, ecc.).


Il calcolo della Tasi 2014, dopo che le aliquote sono state applicate, si conclude con il computo delle detrazioni spettanti: anche in questo caso si deve far riferimento alle delibere del proprio comune per scoprire se si ha diritto a detrazioni e quali sono, nel caso, gli importi spettanti.


Per il calcolo dell'Imu 2014 online gli strumenti sono anche più numerosi, e anche in questo caso è possibile far riferimento al portale Amministrazioni Comunali. Il calcolo dell'Imu 'manuale' non si discosta troppo da quello della Tasi: si parte dalla rendita catastale, la si rivaluta al 5 per cento, si moltiplica la cifra per il coefficiente del tipo di immobili, quindi si procede all'applicazione dell'aliquota.


Questo punto è particolarmente delicato: le aliquote Imu 2014 possono essere state deliberate oppure no. Se sì, occorre far riferimento alle nuove delibere (sul sito del Ministero delle Finanze), se no occorre utilizzare le aliquote Imu del 2013.

Imu e Tasi 2014, bollettini postali e modello F24

Il pagamento di Imu e Tasi 2014 è possibile con bollettini postali e modello F24. I bollettini della Tasi 2014 precompilati restano un sogno per la maggior parte dei contribuenti, considerando che i comuni possono ma non sono obbligati a consegnarli ai cittadini. La compilazione, pertanto, spettare per intero, nella maggior parte dei casi, ai contribuenti stessi.

Va inoltre sottolineato che il pagamento della Tasi 2014 con bollettino è possibile anche per via telematica tramite il servizio fornito da Poste Spa.