Le scadenze dei pagamenti per i modelli 730 e Unico 2014, a causa delle problematiche relative ai calcoli e pagamenti Imu e Tasi, sono slittate rispettivamente al 24 giugno e al 7 luglio 2014. Tutti aspettano, però, una nuova proroga che, al momento, sembra poco probabile anche se continuano le difficoltà sui pagamenti della tassa Imu e quella sui servizi indivisibili (Tasi).

Per quanto riguarda la presentazione del #modello 730, i Caf e i commercialisti avranno tempo fino all'8 luglio 2014 (la scadenza iniziale era per il 30 giugno) per trasmettere telematicamente all'Agenzia delle Entrate i modelli presentati dai contribuenti nel mese di giugno.

Per quanto riguarda, invece, il #modello Unico 2014 data importante da ricordare è la scadenza del 7 luglio 2014 quando i lavoratori autonomi, liberi professionisti, persone soggette al regime dei minimi e quelli soggetti agli studi di settore dovranno pagare quanto dovuto al fisco italiano. Dopo questa data e fino al 20 agosto potranno essere effettuati i versamenti dovuti con una maggiorazione dello 0,40 percento, a titolo di interesse.

Queste proroghe sono consentite in base al DPCM del 13 giugno 2014 'Proroga dei termini di effettuazione dei versamenti risultanti dalle dichiarazioni presentate dai soggetti che esercitano attività economiche...' con il quale si possono effettuare proroghe in materia di dichiarazioni fiscali tenendo in considerazione le esigenze dei contribuenti, dei sostituti d'imposta e quelle organizzative dell'amministrazione.

I migliori video del giorno