Il Bonus 80 euro mensile percepito dai lavoratori dipendenti che hanno uno stipendio annuale compreso tra gli 8 mila 145 ed i 26 mila euro, sarà indicato nel nuovo #modello Unico 2015, mentre trova attuazione il federalismo fiscale con il nuovo modello #Irap 2015. Sono queste le principali novità introdotte dall'Agenzia delle Entrate per il periodo d'imposta 2014.

In particolare, il bonus degli 80 euro voluto dal Governo Renzi ed introdotto a partire da maggio 2014, sarà incluso nel nuovo modello Unico 2015 relativo alle persone fisiche. Infatti, l'Agenzia delle Entrate, nella persona del suo direttore, Rossella Orlandi, ha approvato questi nuovi modelli:

  • Unico 2015 - PF;
  • Unico 2015 - SC;
  • Unico 2015 - SP;
  • Unico 2015 - ENC;
  • Nuovo modello per il Consolidato nazionale 2015;
  • Nuovo modello per il Consolidato Mondiale 2015.

Per le persone fisiche, nel nuovo modello di dichiarazione dei redditi, dunque, la novità più importante è proprio quella dell'inclusione della liquidazione del bonus degli 80 euro.

Per quanto riguarda, invece, i modelli relativi alle società di capitali ed alle società di persone, i nuovi modelli prevedono la semplificazione dei dati presenti nel frontespizio: infatti, sarà eliminato il campo relativo alla sede legale e quello riguardante il domicilio fiscale della società o dell'associazione. Inoltre, non è più presente nel frontespizio il campo relativo all'indirizzo all'estero del rappresentante che firma la dichiarazione.

Federalismo Fiscale, nuovo modello Irap 2015

L'Agenzia delle Entrate è intervenuta anche per quanto riguarda le nuove agevolazioni, maggiorazioni e riduzioni delle aliquote dell'imposta regionale relativa alle attività produttive per le dichiarazioni aventi come periodo d'imposta l'anno scorso. Il nuovo modello di dichiarazione Irap 2015 predisposto dal direttore Rossella Orlandi ricalca lo schema di federalismo Irap le cui istruzioni sono contenute nel modello di dichiarazione.

I migliori video del giorno

Particolare attenzione dovranno prestare i contribuenti nel determinare il saldo del periodo d'imposta del 2014 e gli acconti relativi all'anno in corso. #Dichiarazione dei redditi