L'#agenzia delle entrate è stata, in questi giorni, costretta a pubblica delle FAQ sulla nuova Certificazione Unica, ex CUD, così da riuscire a spiegare al meglio ai contribuenti come funziona la nuova documentazione. Vediamo le principali linee guida e i chiarimenti più importanti forniti dall'Agenzia delle Entrate sul sito ufficiale dell'ente.

Le FAQ dell'Agenzia delle Entrate sulla CU

Il nuovo CUD 2015, la Certificazione Unica, dovrà essere presentato dai contribuenti che percepiscono redditi da lavoro dipendente, autonomo oppure da pensione. La data di scadenza per la presentazione della domanda è stata stabilita per il prossimo 9 marzo.

Oltre alle FAQ l'agenzia delle entrate per aiutare i cittadini nella compilazione ha fornito un software gratuito, con tanto di manuale di utilizzo presente sul sito dell'ente. Le FAQ sono state suddivise in due sezioni, la prima in riferimento alla compilazione e la seconda all'invio della documentazione. Per quanto riguarda la compilazione l'Agenzia delle Entrate sottolinea che non è possibile apportare correzioni o cancellare dei dati già inseriti all'interno di una certificazione presentata, in caso di errori va effettuata una procedura di sostituzione dell'intera oppure di annullamento per poi inserire la una CU. In caso l'utente abbia presentato più certificazione sarà tenuto ad annullare quelle che risultano essere duplicate. Nel caso un sostituto che si trova ad inoltrare più CU si veda scartare, per errori, alcune di esse dall'ente dovrà effettuare un nuovo invio solo per quelle ritenute non idonee.

I migliori video del giorno

Nel caso in cui il sostituto d'imposta, tenuto all'invio delle certificazioni, sia estinto dovrà svolgere quest'operazione chi per lui ne fa le veci legali.

All'interno delle pagine in cui vengono riportate le FAQ è possibile anche leggere le istruzioni dettagliate che l'Agenzia delle Entrate mette a disposizione del contribuente sulla compilazione del modello, è anche possibile scaricare il modello in PDF aggiornato al 22/01/2015. #Inps #Dichiarazione dei redditi