L'Agenzia dell'Entrate ha dato vita ad un grandioso progetto innovativo che coinvolgerà 20 milioni di contribuenti tra dipendenti pubblici e pensionati. Si tratta del modello 730 precompilato a cui si potrà accedere esclusivamente online tramite un'apposita area dal sito dell'Inps. L'utente qui ha tre possibilità:
  • Confermare quanto è stato dichiarato dal 730 compilato dal Fisco.
  • Correggere eventuali dati, perché erronei.
  • Integrare eventuali dati (in realtà è probabile che molti dovranno inserire delle voci che gli permetteranno delle detrazioni ad esempio in ambito sanitario).

La scadenza per presentare il 730 è il 7 luglio per tutti, cioè sia per coloro che vorranno adeguarsi alla nuova procedura sia per coloro che invece preferiranno procedere "alla vecchia maniera". Infatti non tutti sanno che seguire questa nuova modalità è facoltativo. Tuttavia è doveroso sottolineare che già 7 milioni di italiani si sono adeguati alla nuova procedura.

Per chi non ha particolare dimistechezza con l'uso del computer, potrà rivolgersi all'ufficio di competenza o al professionista che con l'opportuna delega potrà controllare il 730 precompilato. Paradossalmente se verranno commessi degli errori saranno gli intermediari a pagare e non il contribuente, ma a tale novità c'è da aggiungere che non è da escludere che gli stessi possano richiedere un costo maggiore per il loro servizio rispetto agli anni precedenti.

730 precompilato: guida pin e detrazioni fiscali

Per ottenere le password e visualizzare così il proprio modello bisogna o:

  • Rivolgersi a un qualsiasi ufficio dell'#agenzia delle entrate (la prima parte del codice vi verrà fornita in loco, mentre la seconda vi verrà inviata per email. Nel caso in cui avrete delegato un'altra persona il processo sarà più lungo, perché la seconda parte del pin vi verrà spedita per questioni di maggiore sicurezza).

  • Chiamare il seguente numero 848.800.444.

Per quanto riguarda le detrazioni fiscali da inserire nel 730 precompilato, ecco quali sono le principali: #modello 730

  • Come vi abbiamo detto sopra, bisognerà indicare per usufruire di eveuntuali agevolazioni delle spese sanitarie che se superiori a 129 euro circa si potrà usufruire del 19% del rimborso.
  • Spese relative ad un lutto il cui totale non deve superare 1.500 euro circa.
  • Spese relative ai corsi di formazione.
  • Per chi ha un figlio con un'età compresa dai 5 ai 18 anni e svolge attività fisica presso associazioni potrà chiedere un rimborso.
  • Donazioni ad associazioni registrate.
Per rimanere aggiornato su questo argomento, clicca in alto sul tasto Segui.