Pagare il #Canone Rai in bolletta dal 2016: gli italiani è il caso che si abituino all'idea perchè il #Governo Renzi ha tutta l'intenzione di proseguire su questa riforma epocale per le abitudini dei consumatori. Dall'anno prossimo il canone tv si pagherà con la bolletta della luce in 6 rate da 16 euro circa l'una: tra gli “alleati” del governo anche l'Enel, che già collabora verso questo obiettivo, e sicuramente anche le altre 460 società fornitrici di energia elettrica sul mercato italiano visto che nella Legge di Stabilità è prevista una sanzione di 30 euro per ogni utente che non paga il canone in bolletta non segnalato alle autorità fiscali; in questo articolo vediamo anche come si può non pagare il canone Rai in bolletta, ma sappiate che potrebbe essere un reato penale.

Il tutto dovrebbe essere pronto a febbraio nelle intenzioni del governo Renzi, sempre che nel percorso parlamentare di approvazione definitiva della Legge di Stabilità le opposizioni più combattive su questo punto -minoranza Dem nel PD, M5S e Forza e Italia soprattutto- non riescano a far saltare tutto.

Non pagare il canone Rai diventerà reato penale? Sì se si dichiara il falso

Come detto dal 2016 la bolletta dell'elettricità sarà comprensiva del canone tv, diviso in sei rate da 16.66 euro l'una. Teoricamente però si potrà evitare di pagare il canone compilando a mano un bollettino postale per il solo importo relativo alla bolletta, ai consumi di energia elettrica dovuti all'Enel o ad altro gestore energetico con cui si ha il contratto di fornitura. A questo punto però l'utente dovrebbe anche comunicare all'Agenzia delle Entrate tramite autocertificazione di non dover pagare il canone Rai perchè non ha la #Televisione in casa né un tablet o un pc o altro device in grado di fargli vedere i programmi; Agenzia che comunque viene anche avvisata dalla compagnia elettrica sul fatto che il suddetto utente non ha pagato la tassa tv (come detto sopra, la Legge di Stabilità prevede una sanzione di 30 euro per la compagnia se non comunica il fatto).

I migliori video del giorno

A questo punto sono la Rai e l'Agenzia delle Entrate che devono muoversi per verificare la realtà delle cose: se si ha dichiarato il falso dicendo di essere esentato dal pagamento del canone, in primis ci sarà una sanzione amministrativa pari a 500 euro, poi siccome si viola anche la L.445-2000 sull'autocertificazione ecco che non pagare il canone Rai è reato penale.

Sarà davvero tutto pronto entro febbraio 2016? Il problema principale resta nello scambio d'informazioni tra Rai, Agenzia delle Entrate e compagnie elettriche ma anche tra le stesse 461 compagnie recensite sul mercato dell'elettricità in Italia, che comunque avranno a disposizione anche il nuovo Sistema Informativo Integrato per la segnalazione dei morosi che non pagano neanche le bollette.