Il Consiglio dei Ministri di ieri 15 ottobre 2016 ha licenziato un testo relativo alla nuova Legge di Stabilità particolarmente ricco di novità. Oltre alla prevista abolizione degli studi di settore, che saranno sostituiti da indicatori di compliance, volti a misurare la cosiddetta fedeltà fiscale del contribuente, il Governo ha deciso di intervenire sulla tassazione dei redditi di impresa. L’IRES, ovvero l’imposta sul reddito delle società, viene abbassata dalla attuale aliquota del 27,5% al 24%. La medesima aliquota sarà applicata anche ai redditi prodotti da artigiani e titolari di ditta individuale, che non dovranno dunque più assoggettare i propri redditi alle aliquote a scaglioni previste per le persone fisiche.

NUOVA ALIQUOTA PER I REDDITI D’IMPRESA DELLE DITTE INDIVIDUALI

Per comprendere appieno la portata della novità prevista dal Governo, occorre analizzare i diversi meccanismi di tassazione attualmente previsti per i redditi d’impresa. Gli imprenditori che svolgono la loro attività nella forma giuridica della ditta individuale, si vedono applicare sui redditi prodotti le aliquote a scaglioni tipiche dell’irpef (imposta sul reddito delle persone fisiche) che nel caso di redditi superiori a 75.000 euro possono arrivare al 43%. Quelle imprese che invece esercitano la propria attività nella forma giuridica di società di capitali (SPA o SRL) scontano sui propri redditi una aliquota fissa del 27,5%, indipendentemente dall’ammontare complessivo dei redditi prodotti. Nelle intenzioni del Governo, dunque, si vuole sostanzialmente equiparare la tassazione dei redditi d’impresa indipendentemente dalla forma giuridica attraverso la quale l’attività produttiva viene esercitata.

I migliori video del giorno

CONFERMATA LA RIDUZIONE DELL’IRES

Contestualmente all’introduzione dell’Iri, il Governo, dopo gli annunci dei mesi scorsi, ha previsto una riduzione dell’aliquota IRES, che passa dall’attuale 27,5% al 24%. Si tratta della seconda riduzione di aliquota prevista per questa imposta: introdotta a partire dal 1 gennaio 2004, in sostituzione della previgente IRPEG (imposta sul reddito delle persone giuridiche) era originariamente prevista nella misura del 33%. A partire dall’anno d’imposta 2007 l’IRES passo al 27,5% ed ora il Governo si appresta ad una ulteriore riduzione al 24%.