La rottamazione delle cartelle esattoriali di Equitalia, ossia il provvedimento del governo inserito nella Manovra 2017, che annulla interamente interessi e more sulle cartelle esattoriali, o solo in parte, nei casi previsti, come ad esempio multe per violazione del Codice Stradale, ha già spinto migliaia di italiani, alla frenetica ricerca di informazioni, circa il da farsi per poter usufruire di tale possibilità.

Come richiedere informazioni sulla rottamazione?

Il 5 novembre 2016, Equitalia, ha provveduto alla pubblicazione dell'apposito modello, DA1, che coloro che intendono richiedere la rottamazione di cartelle esattoriali ricevute dall'Ente di Riscossione, dovranno adeguatamente compilare.

Dal giorno di pubblicazione del modulo, sono diverse migliaia i nostri connazionali, che si stanno collegando al sito di Equitalia, alla ricerca dello stesso modello e di informazioni chiarificatrici. La rottamazione esattoriale, entra in vigore, proprio oggi sabato 3 dicembre. Il primo passo da compiere dunque, è proprio quello di collegarsi al sito della Società di Riscossione, nel quale i cittadini interessati, potranno reperire e scaricare il modello, per poter usufruire delle agevolazioni, previste dalla Manovra Finanziaria. Nulla vieta ovviamente, di recarsi personalmente presso Equitalia.

Come si presenta il modulo?

Il modello DA1, adeguatamente compilato in ogni sua parte, potrà essere presentato manualmente alla Società di Riscossione, oppure potrà essere inviato alla casella e-mail/pec della Direzione Regionale di Equitalia Servizi di Riscossione di Riferimento.

I migliori video del giorno

Per agevolare il cittadino nella compilazione del modello, Equitalia ha messo a disposizione on line, una guida, utile alla compilazione dello stesso, intitolata: -Guida alla compilazione del modello DA1- (Dichiarazione di Adesione alla Definizione Agevolata). La presentazione del modulo, dovrà essere corredata da una fotocopia di un documento di identità valido, dell'interessato.

Quali sono le modalità di pagamento?

Entro il 31 maggio 2017, Equitalia, sarà tenuta a comunicare al richiedente, l'importo del dovuto. La rateizzazione della cifra, sarà consentita fino ad un massimo di cinque rate. La Società di Equitalia, ha già provveduto a chiarire, che visto il notevole afflusso di cittadini previsto, recarsi presso l'Ente stesso, non sarà l'unica modalità di pagamento possibile. Infatti, per il pagamento degli importi dovuti, i cittadini potranno recarsi presso i tabaccai, gli Uffici postali, le banche, oppure potranno versare il dovuto, tramite i circuiti Sisal e Lottomatica, il sito del Gruppo Equitalia, ma anche scaricando la App Equiclick, o usufruendo del sito della propria banca, attraverso l'home banking. #rottamazione cartelle esattoriali #tasse ed imposte #modello DA1 per richiesta rottamazione