È finito nei guai con il fisco il celebre youtuber Stefano Lepri, popolare su internet con il nickname St3pny.

Scoperta un'evasione fiscale per oltre un milione di euro

In seguito a un controllo della Guardia di Finanza è emerso che il giovane influencer 25enne toscano ha evaso in cinque anni più di un milione di euro di Tasse. Le Fiamme Gialle hanno scoperto che St3pny aveva stipulato dei contratti ad hoc con delle agenzie pubblicitarie non adeguati alla propria professione, aggirando il fisco.

La star dei Videogiochi è secondo in Italia per numero di followers sulla popolare piattaforma video dove è seguito da oltre tre milioni e mezzo di persone e dove pubblica le sue esperienze personali, di videogiochi e di viaggi. Su Instagram a seguirlo sono invece due milioni di persone: numeri da capogiro che hanno spinto ad accertare la regolarità della sua attività.

Un'attività redditizia non bene inquadrata

Stefano Lepri, con un milione di visualizzazioni al giorno, ha avviato un'impresa vera e propria che gli frutta ingenti entrate grazie alle pubblicità inserite sul suo noto canale.

I pagamenti che il giovane riceveva dall'agenzia pubblicitaria milanese, alla quale si era affidato per la gestione e per i compensi, erano proporzionali al numero di visualizzazioni dei suoi video da parte dei suoi numerosi followers attraverso dei banner pubblicitari.

Secondo le indagini avviate dalla Guardia di Finanza di Firenze è emersa una situazione economica non completamente dichiarata dal ragazzo: tra il 2013 e il 2018 avrebbe infatti omesso la dichiarazione di ricavi per oltre 600 mila euro e il versamento di Iva per oltre 400mila euro.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Curiosità Tasse

Un'evasione per un milione di euro è l'accusa in capo a Stefano Lepri da parte dalle Fiamme Gialle che hanno fatto subito scattare la multa. La giovane star comunque svolge la sua attività di youtuber in maniera professionale e piuttosto si sarebbe trattato di una mancanza nella normativa fiscale.

La Guardia di Finanza ha infatti spiegato che la situazione di evasione dipende dal fatto che all'Agenzia delle Entrate non esista una categoria ben precisa in cui inquadrare l'attività di youtuber svolta dal ragazzo.

Da qui, il singolare errore scaturito dalla mancanza di un numero di partita Iva da utilizzare per questo genere di attività. St3pny, quindi, non aveva nessuna intenzione di evadere il fisco e per questo motivo non è stata sporta nessuna denuncia nei suoi confronti. Le Fiamme Gialle si sono limitate solo a multare il popolare youtuber.

Quello che è accaduto al giovane influencer fiorentino è il primo caso in Italia, ma sotto la lente delle Fiamme Gialle ci sono già molti altri youtuber.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto