Può un ragazzo, da solo, sviluppare un videogioco in tre giorni? Certo. Può, la stessa persona, ritirare tale videogioco dal mercato, nonostante questo realizzasse ricavi pubblicitari da capogiro? Pare proprio di sì.

Stiamo parlando di Dong Nguyen, 29enne vietnamita meglio noto come creatore di Flappy Bird. Il videogioco, scaricabile sotto forma di applicazione per Android e iOS, è stato inspiegabilmente ritirato dal mercato poche ore fa. Ad annunciarlo era stato via Twitter lo stesso Dong Nguyen. Questo il messaggio pubblicato lo scorso 8 febbraio: "I am sorry 'Flappy Bird' users, 22 hours from now, I will take 'Flappy Bird' down. I cannot take this anymore. It is not anything related to legal issues. I just cannot keep it anymore. I also don't sell 'Flappy Bird', please don't ask". Detto, fatto. Nessun motivo apparente, nessuna grana legale (magari legata alle accuse di plagio). Flappy Bird non esiste più.

Ma proviamo a ripercorrere le varie tappe. L'applicazione, pubblicata sull'App Store e sul Play Store lo scorso maggio, era giunta alle luci della ribalta solo alcune settimane fa. Il gioco, il cui scopo era quello di far passare un uccellino attraverso dei tubi, nonostante la sua essenzialità grafica (che, insieme ai suoni, ricordava il videogioco dell'idraulico più famoso del mondo, Super Mario) è riuscito in pochi mesi a conquistare l'interesse di milioni di utenti sparsi in tutto il mondo, molti dei quali sono addirittura arrivati a dichiarare di essere diventati dipendenti da Flappy Bird. Una vera e propria mania, sulla falsa riga dei vari Ruzzle e Candy Crush.

Il 9 febbraio l'ora X. Il videogioco è sparito, come promesso dal suo sviluppatore, sia dall'App Store che dal Play Store ed è ora solo un lontano ricordo. Entrerà nella storia dei fenomeni del web, grazie anche ai numeri che ha fatto registrare: oltre 50.000.000 di download e introiti pubblicitari che, secondo un articolo pubblicato da The Verge, si aggiravano intorno ai 50.000 dollari al giorno.

Flappy Bird ha creato un vero e proprio case study. Non ci è dato sapere quale fosse il segreto alle spalle del suo successo, così come ignoto (versione ufficiale a parte) è il motivo del ritiro dal mercato.

Non tutto è perduto. Mentre per gli utenti Android c'è ancora qualche possibilità di giocare a Flappy Bird (grazie agli apk scaricabili da store alternativi), diverso è il discorso per i possessori di dispositivi Apple. Più fortunati sono coloro che hanno uno Smartphone Windows Phone, visto che sullo store di casa Microsoft il gioco è stato pubblicato poche ore fa ed è ancora (per poco...) scaricabile.

Segui la pagina Smartphone
Segui
Segui la pagina Apple
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!