WhatsApp è tra le applicazioni mobili d'instant messaging più diffuse e utilizzate in tutto il mondo, ma a volte capita che faccia i capricci e non funzioni, impendendo di inviare messaggi e contenuti multimediali ai propri amici di chat. Tralasciando l'allarme lanciato riguardante il virus xsser, nella maggior parte dei casi i malfunzionamenti (anche noti con l'hashtag #WhatsAppDown) sono dovuti all'ingente mole di traffico mobile che i server WhatsApp devono necessariamente gestire. Di fronte a questo genere di criticità, non resta che attendere l'intervento di qualche tecnico dell'azienda che ripristini il corretto funzionamento dell'applicazione.

Tuttavia, esistono dei casi in cui basta ricorrere a un po' di ingegno e astuzia per risolvere il problema. Se infatti WhatsApp non dovesse momentaneamente funzionare, il consiglio è quello di accertarsi che ci sia copertura della rete o, se si tratta della prima volta, di configurare lo Smartphone e attivare un pacchetto dati con il proprio operatore mobile di fiducia. La prova del nove consiste nell'aprire una qualsiasi pagina internet dal dispositivo mobile in utilizzo. In caso di mancata copertura della rete mobile 3G o 4G, bisogna verificare che ci sia una connessione Wi-fi cui agganciarsi per effettuare l'invio dei messaggi WhatsApp in sospeso.

Se non è un problema di connessione a internet, potrebbe essere che lo smartphone o il tablet che si sta utilizzando non risponde ai comandi perché come si dice in gergo tecnico ha crashato. In questi casi può essere utile riavviare il dispositivo e rilanciare WhatsApp. Se nonostante il riavvio dello smartphone WhatsApp continua a non funzionare, si consiglia di eliminare l'applicazione e reinstallarla nuovamente (può infatti succedere che qualche file di registro sia corrotto) o provare a contattare l'assistenza clienti della propria compagnia telefonica per verificare che APN e router siano correttamente configurati (in caso contrario bisognerà seguire le istruzioni passo per passo dell'operatore).

Alcune delle indicazioni illustrate sopra possono ritornare utili nell'eventualità in cui, pur aprendosi senza difficoltà, WhatsApp non consente d'inviare e ricevere i messaggi o altro contenuto multimediali tipo immagini e filmati video (il campanello d'allarme è la presenza di una sola spunta). In questi casi si consiglia di spegnere il proprio device mobile (smartphone o tablet) e riaccenderlo 30 secondi per assicurarsi che, una volta completato il processo di restart, tutto sia regolare.

Per completezza d'informazione è opportuno ricordare che WhatsApp è associato ad un solo e unico numero di telefono. Ne deriva che il cambio di SIM o di numero telefonico potrebbe spiegare il malfunzionamento dell'applicazione. Un'altra possibile spiegazione è che, in fase di registrazione dell'app, non è stato completato il processo di verifica iniziale oppure il contatto con cui si cerca di comunicare ci ha in realtà bloccati a nostra insaputa (un indizio può essere l'indicazione sull'ultimo accesso effettuato). Infine, WhatsApp non è compatibile con i tablet solo Wi-Fi e in alcuni Paesi nemmeno con lo smartphone Nokia S40.

Segui la pagina Smartphone
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!