Shazam, una delle app più scaricate e popolari oltre a Facebook, WhatsApp e Messenger che ha frantumato i record di download, è il servizio avviato nel 1999 che in una manciata di secondi riconosce un brano musicale con il clic di un pulsante sul telefono e lo ascolta con lo Smartphone dando modo all'utente di identificare il titolo e l'autore del brano oltre a fornire collegamenti diretti con gi store digitali nel caso si volesse acquistarlo e aggiungerlo alla playlist in streaming come Spotify e Deezer .

Pubblicità
Pubblicità

L'assistente musicale è già un verbo (shazammare) e l'app è ormai presente su oltre 500 milioni di dispositivi. Il servizio è stato aggiornato alla versione 8.3.0 aggiungendo Auto Shazam e sono stati perfezionati i collegamenti a Spotify e Rdio. Prossimamente una delle app più amate dagli utenti, con 100 milioni di utenti attivi ogni mese, potrà fare di più: potrà identificare anche gli oggetti fisici che l'utente ha davanti a sé sfruttando il riconoscimento visuale inquadrando l'oggetto con la fotocamera o attraverso la lettura dei codici a barre: questo punto è ancora da definire.

Pubblicità

Al momento si sa che la funzione provvederà alla scansione del codice a barre tramite la fotocamera dello smartphone o del tablet, un sistema simile a quello usato dal Fire Phone di Amazon.

Questa nuova versione di Shazam dovrebbe anche indicare i punti vendita dell'oggetto identificato e spazia dal cibo ai dvd. Sarà possibile, tanto per fare un esempio, puntare la fotocamera sulla cover di un libro ed essere collegati alla colonna sonora del relativo film o identificare all'istante le proprietà nutritive di una barretta dietetica.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Smartphone

Al Mobile World Congress di Barcellona, il chief executive Rich Riley ha dichiarato che Shazam, il servizio con sede a Londra, diventerà una specie di versione avanzata di Google Goggles che già riconosce gli oggetti grazie alla fotocamera.

Nel mese di gennaio l'app attraverso una raccolta fondi ha raggiunto quota 30 milioni di dollari da alcuni miliardari non rivelati e istituzioni finanziarie, una cifra che servirà a siglare nuove partnership con fornitori di contenuti ed editori.

Oltre ai 30 milioni, Shazam ha ottenuto nel 2013 altri 40 milioni di dollari dal miliardario messicano Carls Slim. Il Mercato della Musica Digitale si espande e si perfeziona ma Shazam promette altro e tra qualche anno sarà possibile riconoscere anche luoghi e monumenti attraverso la realtà aumentata grazie alla nuova versione di Shazam.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto