Ad un anno dall'uscita dell'ultimo capitolo della saga di Need for Speed, una vera e propria icona nel mondo dei Videogiochi di corse automobilistiche, gli sviluppatori di Ghost Games hanno annunciato l'arrivo di un reboot del gioco che, stando a quanto dicono gli uomini di Electronic Arts (la casa di distribuzione del titolo), ci riporterà alle origini del gioco. Al momento non si sa nulla di preciso in merito alla data di uscita ma sappiamo per certo che il gioco farà la sua comparsa sugli scaffali dei negozi (e quindi anche negli store online) nell'ultimo trimestre del 2015.

Ciò che è certo è che il nuovo Need for Speed sarà un gioco progettato e realizzato solo ed esclusivamente per le console della Next Generation ( PS4 ed Xbox One) e per PC Windows.

Il comunicato di Electronic Arts

Per ora sono pochi gli elementi che abbiamo a disposizione. Si tratta solo di poche immagini, un teaser trailer e la promessa di un reveal più dettagliato previsto per il prossimo 15 giugno. Ma, per rassicurare i suoi fan, la Electronic Arts ha pubblicato pochi giorni fa un comunicato in cui parla del gioco.

Stando a ciò che riporta il comunicato: "Il gioco presenta ciò che i fan desiderano e ciò che ha sempre rappresentato Need For Speed - personalizzazione estrema, una cultura urbana e automobilistica autentica, un mondo aperto in un'ambientazione notturna e una narrazione immersiva, che vi accompagnerà per tutto il gioco". Queste parole non possono che entusiasmare i milioni di fan che lo storico gioco si è conquistato in circa 20 anni di lavoro.

Oltre al tanto desiderato "ritorno alle origini", nel comunicato di EA ci sono anche informazioni riguardanti la grafica e la cura dei dettagli, sia delle auto che degli scenari: "Need for Speed fornirà un'esperienza basata su un'autentica cultura per le auto. La collaborazione con Speedhunters nella ricerca e sviluppo del gioco significa che il livello di dettaglio e l'autenticità del mondo reale travolgeranno i giocatori in uno scenario emozionante tutto da scoprire e si divertiranno in una maniera che è possibile solo giocando a Need for Speed".

Le premesse ci sono, e sembrano davvero ottime, vista anche la collaborazione con SpeedHunters, un sito (affiliato alla community di Need for Speed), in cui si ritrovano tantissimi fotografi, piloti e giornalisti appassionati di auto modificate ed eventi tuning.

Le basi su cui fondare le nostre speranze sembrano davvero solide. Un ritorno al passato rappresenta davvero la strada perfetta per rilanciare un "mostro sacro", quale Need for Speed, nel panorama dei giochi di corse automobilistiche. Non che gli ultimi capitoli della saga non abbiano avuto successo, ma è innegabile che il cuore dei fan di Need for Speed è rimasto legato indissolubilmente ai primi capitoli del gioco (tra cui ci sono gli indimenticabili Carbon e Underground), quelli in cui si poteva letteralmente modificare ogni minimo dettaglio della propria auto ( in maniera quasi maniacale), quelli in cui contava solo la strada, quelli in cui la sola cosa fondamentale era correre più degli altri!

Segui la pagina Videogiochi
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!