Non è così difficile usare il cellulare nascosti tra i banchi delle classi, ma in una Scuola media del torinesediSan Francesco al Campo, i ventidue studenti di una classe hanno esagerato: riprendevano di nascosto gli insegnanti durante le lezioni e arrivavano addirittura a scattarsi dei selfie con i qualideridevano i professori, condividendoli poicon Whatsapp e Instagram.Ma sono stati scoperti e sospesi dalle lezioni: otto ragazzi per un giorno intero, gli altri quattordici costretti a frequentare una lunga spiegazione di tre ore sull’utilizzo corretto degli smartphone e sui rischi nascosti nella rete, nelle tecnologie e sui social network.

Docenti burlati a scuola, la reazione dei genitori degli alunni

Una ragazzata che però sta scatenando accese polemiche per la posizione assunta dai genitori degli studenti che se la sono presa con la troppa rigidità degli insegnanti. È sempre colpa dei prof, scrive sarcasticamente oggi La Stampa, anche per i brutti voti che si prendono a scuola. È il docente che non ha saputo spronare l’alunno alle lezioni. In realtà, per Massimo Gramellini del quotidiano torinese, “la colpa non è né degli alunni e nemmeno degli insegnanti: la colpa è avere dei genitori così”.

Smartphone a scuola, quando si può usare e quando no: 5 semplici regole

Eppure la sottile linea di confine tra l’utilizzo con coscienza dello Smartphone in classe e il non utilizzo esiste già: ecco quindi come fare in modo che il cellulare non vengabandito, ma che nemmeno diventi strumento di distrazione e di burla.

Ecco di seguito le 5 regole a cui attenersi per l'utilizzo dello smartphone a scuola:

1) in generale ogni scuola decide come disciplinare l’utilizzo degli smartphone e dei tablet, con la possibilità di limitarne l’uso oppure di bandirlo del tutto: è dunque utile che ogni studente e ogni docente legga cosa c'è scritto sul regolamento della scuola;

2) lo smartphone si potrebbeusare in classe per motivi di studio: gli alunni potrebbero usare, per esempio, l’app di registrazione audio per conservare una spiegazione, un po’ come avviene all’università;

3) si commette reatose si riprende o si fotografa, e poi si pubblica il contenuto senza avere il consenso di chi è ripreso, in particolar modo se le immagini ledono la dignità;

4) da scuola a scuola, invece, cambia il regolamento se requisire o meno il cellulare utilizzato durante le lezioni nel caso in cui venga utilizzato in maniera non autorizzata;

5) prima dello svolgimento delle verifiche gli studenti devono aver cura di spegnere il telefonino o impostarlo sul silenzioso.

Ma i professori non possono chiedere agli studenti di consegnare gli smartphonese non hanno commesso infrazione al regolamento.

Segui la pagina Scuola
Segui
Segui la pagina Smartphone
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!