L'epilogo del brand Motorola nel campo della telefonia è ormai vicino? Lenovo acquistò Motorola Mobility nel 2014 da Google. Dopo l'acquisizione ha dichiarato il CEO Yang Yuanqing: "E' il nostro tesoro. Abbiamo in programma non solo di proteggere il marchio Motorola, ma di renderlo più forte". Leprioritàdella società cinese non sono mutate anche se il restyling del logo di Motorola ha fatto presupporre che il marchio gradualmente potesse scomparire. Un tempo la società alata insieme a Nokia era leader nel mercato, ma ora la divisione Motorola sta rappresentando un vero e proprio fardello per Lenovo, che in oriente e non solo sta viaggiando con numeri da capogiro insieme ad altre note aziende cinesi Xiaomi e Huawei.

Il brand Motorola scomparirà ?

La divisione non verrà fisicamente eliminata, ma continuerà a vivere da un punto di vista aziendale come ramo del produttore cinese di elettronica. A dichiararlo è stato il Motorola Chief Operating Officer Rick Osterloh, durante il CES 2016 di Las Vegasappena terminato."Faremo progressivamente fuori Motorola perfocalizzarcisu Moto" ha detto in esclusiva Rick Osterloh a CNET. Il portavoce ha proseguito dicendo che le divisioni Motorola Mobility e quella di Lenovo che tratta nel settore mobile, verranno fuse: con gli Smartphone di fascia alta cheverranno raggruppati nella linea "Moto"; mentre i telefoni di fascia bassa faranno parte della linea "Vibe".

Le le due linee saranno indirizzate a fasce di prezzo differenti.

In molti blog hanno parlato del fatto che il noto marchio Motorola scomparirà dal brand per diventare meno importante nel marketing aziendale soprattutto dopo la decisione di Lenovo di ottimizzare il portafoglio prodotti.Motorola in un post sul blog aziendale ha voluto controbattere per quanto detto nei giorni scorsi dai vari blog di tecnologia, aggiungendo delle nuove informazioni in merito, in quanto erano stato riportate delle notizie in parte ritenute erratesecondo l'azienda.

Motorola ha tenuto a precisare che il marchio Motorola Mobility non scompare. "Proprio lo scorso Agosto Motorola Mobility ha assunto un ruolo molto più centrale nello smartphone business di Lenovo" scrive un portavoce sul blog ufficiale della società. "Seppure siamouna società interamente controllata da Lenovo,rimaniamo il motore della progettazione, del design e produzione per tutti gli smartphone e indossabili del Mobile Business Group.

Il Know-How in campo di progettazionediMotorola, édi fondamentale importanza a questo scopo, ciònon cambierà."

La Storia di Motorola

L'azienda nel settore della telefonia ha calcato i primi passi con il Motorola Dyna TAC, uno dei primi veri dispositivi mobili. Ma purtroppo le dinamiche in questo settore si evolvono velocemente e Motorola ha mantenuto una posizione dominante nel mercato fino ai primi anni 2000, chi non ricorda il famosissimo telefono a conchiglia della casa alata, il Razr, con quella caratteristica suoneria “Hello, Moto” ?

Segui le tue passioni.
Rimani aggiornato.

A partire da quegli anni la sua popolarità è andata via via scemando, figlia anche di un'innovazione che non riusciva a stare al passo con quella degli altri produttori del settore. Nel 2012 è stata acquisita da Google, che dopo aver svuotato il suo enorme portafoglio brevetti, ha ceduto la proprietà a Lenovo nel 2014. Nel 2013 nascono le serie Moto X e Moto G che hanno un po risollevato le sorti dell'azienda, e saranno forse le uniche due linee che continueranno a vivere anche in seguito al rebranding.

Lenovo: perché questa decisione ?

La società Lenovo ha voluto riorganizzare in maniera più organica il proprio portfolio prodotti in ambito mobile, attuando come strategia di marketing, la semplificazione: solo su due linee"Moto" e "Vibe" per gli smartphone che usciranno prossimamente. "Noi non abbandoneremo l'iconico marchio Motorola. Anche se non sarà al centro del nostro marketing, continuerà ad essere utilizzato sulle confezioni e altrove." Da questo rebranding, Lenovo riuscirà a ottenereun vantaggio competitivo?

Segui la nostra pagina Facebook!