Dopo aver parlato di Apple car, e di Google car le auto a guida autonoma dei due colossi californiani, questa volta andiamo a parlare di un progetto estraneo a questi due giganti del Hi-tech. Il progetto in questione è sviluppato da una start-up Californiana di proprietà di ex dipendenti Google. Essi hanno progettato una macchina auto-pilotata specializzata nelle consegne della spesa e di generi alimentari come la pizza, e di prodotti fast food a domicilio.

La start-up in questione si chiama Nuro, con sede in Mountain View, California, essa prevede di avere veicoli pronti per le consegne su strade pubbliche entro fine anno in America secondo la Cnn Tech. Inoltre hanno un progetto parallelo di una versione del veicolo destinato alla produzione di massa.

Il prototipo di Nuro si presenta con la forma di un SUV compatto più stretto di una normale macchina.

L’autovettura è completamente elettrica presenta due scompartimenti esterni per lato, per contenere forniture di alimenti diverse. Si pensa che gli scompartimenti potranno essere destinati a seconda delle esigenze ad uno scopo specifico, al semplice trasporto di alimenti generici, una pizza o cibi fast food a domicilio; oppure alimenti che devono rispettare la catena del freddo per essere conservati e consumati devono avere un sistema di raffreddamento ad hoc all’interno.

Il veicolo e destinato ad un uso urbano, non su autostrade

Il veicolo è inadatto per essere utilizzato in consegne a lunga distanza che necessitano di utilizzo di autostrade, pesa circa un terzo di una vettura di serie, ed è disegnato per ambienti urbani e suburbani, non è robusto abbastanza per funzionare in autostrada e ad alte velocità.

“Siamo in grado di utilizzare la tecnologia di guida autonoma per fornire qualsiasi cosa, in qualsiasi momento, ovunque per praticamente tutti i beni e servizi locali”, ha detto in un intervista il co-fondatore di Nuro Dave Ferguson alla CNN Tech.

I consumatori potranno usufruire della consegna gratuita entro due settimane, oppure scegliere a pagamento quella a una settimana, a due giorni o giorno stesso.”

Nuro non è l’unica azienda che si sta focalizzando su auto a guida autonoma per il trasporto commerciale. Agli inizi di Gennaio al CES 2018 (Consumer Electronic Show) di Las Vegas la Toyota ha presentato un veicolo concept destinato alla consegna dei pacchi, oppure funzionare come un negozio al dettaglio itinerante.

Ciò che differenzia questo progetto dal più blasonato progetto di big “G”, lavora a velocità basse senza passeggeri ,in questo modo metterà un numero ridotto di persone a rischio, otterrà in maniera più veloce le autorizzazioni dagli enti di vigilanza in materia di sicurezza stradale e ciò permetterà una più facile proliferazione. L’auto a guida autonoma di Nuro destinata alle consegne è priva di indicatori di direzione o mezzi per comunicare con gli stessi pedoni e automobilisti.

Alcune aziende del settore hanno testato soluzioni, schermi digitali, che segnalano la prossima mossa della vettura, ma alcuni studi condotti dal team di Ferguson, hanno riscontrato che queste tecniche tendono a confondere la gente. I fondatori di Nuro dichiarano che se la loro Intelligenza Artificiale è abbastanza buona, potranno fare a meno di questi meccanismi di segnalazione. I tecnici dell' azienda credono che sia meglio che la macchina esegue azioni scontate e prevedibili, in modo tale che i conducenti umani sanno cosa aspettarsi con estrema sicurezza dalla vettura auto-pilotata di Nuro.

Ai microfoni di CNN Tech Ferguson dichiara che non avrà un impatto negativo sull’occupazione l’introduzione della loro invenzione. Non porterà ad una sostituzione uomo-macchina con un taglio di forza lavoro nel settore del trasporto merci su gomma, secondo il co-fondatore di Nuro “ creerà nuovi mercati e permetterà di fare cose che in precedenza non erano possibili oltre ad aprire nuove opportunità lavorative”.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto