Ormai tutti conoscono Clash of Clans e Clash Royale, i due famosissimi mobile game di strategia pubblicati dall'azienda finlandese Supercell. Meglio di tutti, li conosce uno youtuber americano che si fa chiamare Chief Pat che, per diventare uno dei migliori giocatori al mondo, ha speso circa 30mila dollari. Ma vediamo insieme in cosa consistono questi due giochi e perché Chief Pat si è spinto a pagare così tanto.

Pubblicità
Pubblicità

Clash of Clans

Uscito nel 2012, il gioco ha visto la sua diffusione solo negli ultimi due anni. Perché? Da una parte grazie allo sviluppo del mercato dei dispositivi mobili, dall'altro invece, l'introduzione da parte dell'azienda delle cosiddette "guerre tra clan". Proprio così: Clash of Clans è un gioco dove corporazioni di giocatori (appunto clan) devono creare le migliori basi e le maggiori truppe per potere affrontare e distruggere i clan avversari.

Pubblicità

Insomma un vero e proprio campo di battaglia che fa del suo forte la competitività che viene a crearsi tra i giocatori; una competitività che porta molti, come Chief Pat, a spendere molti soldi per primeggiare sugli altri.

Clash Royale

Uscito da poche settimane, ha raggiunto fin subito le vette degli store. Clash Royle si è dimostrato da subito una vera e propria miniera d'oro per la Supercell. In questo gioco, a differenza del precedente, costruzioni e guerrieri non posso essere create, ma solo trovate sotto forma di carte.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Apple Android

In che modo vi starete chiedendo? Semplice. Ogni volta che uno giocatore vince un duello gli viene attribuito un forziere contente delle carte. Maggiore è il numero di carte che un utente possiede, maggiore sarà il numero ed il livello delle sue truppe. Il numero di forzieri (ed il tempo necessario per aprirli) è limitante, quindi molti come Chief Pat preferiscono spendere fior di quattrini e raggiungere subito la vetta della classifiche.

Supercell e l'azzeccato pay to win

Risulta subito chiaro che in casa Supercell hanno le idee chiare su come convincere i giocatori a spendere denaro. Creando giochi dall'alto livello competitivo, si va a spingere sull'orgoglio e la testardaggine dei giocatori, ed alcuni si fanno prendere fin troppo la mano con gli acquisti. Tutto sommato però, il nostro Chief Pat, ha visto questa enorme spesa come un investimento per incrementare gli iscritti al suo canale.

Pubblicità

Chissà, forse un giorno questo suo investimento porterà i suoi frutti.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto