L'annoso dibattito fra tradizione e innovazione riguarda anche l'introduzione della tecnologia nel settore delle pulizie domestiche. In questo comparto ormai da diversi anni sta lavorando l'azienda americana iRobot che, di volta in volta, arricchisce i propri nuovi modelli di sistemi maggiormente sviluppati e perfezionati. Nonostante ciò, se da un lato ci sono dei consumatori che apprezzano l'azione dei robot nel rimuovere i residui dai pavimenti, dall'altro, invece, c'è chi sostiene che il vecchio, caro aspirapolvere sia ancora più affidabile ed economico.

Inoltre, guardando al rapporto qualità-prezzo, c'è da dire che l'autonomia che garantiscono gli elettrodomestici della iRobot e l'ottima resa dei vari modelli corrispondono appieno al valore di mercato. In più, i robot aspirapolvere iRobot Roomba sono in grado di pulire qualsiasi tipo di pavimento, compresi parquet, tappeti, piastrelle, moquette, marmo, cotto e linoleum. Ogni Roomba si adatta automaticamente al tipo di superficie aspirando efficacemente polvere e sporco.

Confronto tra aspirapolvere classico e Roomba 960

In questo frangente ci soffermeremo su una contrapposizione tra gli strumenti tradizionali per l'eliminazione della polvere dai pavimenti e il robot aspirapolvere iRobot Roomba 960.

Innanzitutto si deve evidenziare una differenza che appare piuttosto palese: mentre il ricorso all'aspirapolvere tradizionale richiede necessariamente l'ausilio umano con tutte le conseguenze legate alla fatica nell'effettuare le operazioni di pulizia, all'opposto il dispositivo tecnologico agisce in piena autonomia.

Ad esempio, Roomba 960 può contare sulla funzione Dirt Detect Series II che gli permette di captare quali sono le zone più sporche dell'appartamento e, di conseguenza, quelle in cui è necessario agire in maniera più approfondita per eliminare qualsiasi detrito.

Roomba 960 ha una durata di 75 minuti consecutivi (chi riuscirebbe a rimuovere la polvere dalle superfici per un periodo così lungo senza fermarsi mai?) dopodiché, senza richiedere alcun intervento umano, si dirige da solo alla Home Base per ricaricare la batteria: fatto ciò, il robot riparte e lo fa esattamente dal punto in cui aveva interrotto il lavoro in precedenza.

Quando si utilizza un’aspirapolvere tradizionale (soprattutto quelli a traino che, di solito, sono più ingombranti) è sovente complicato raggiungere le aree più difficili della propria residenza dove spesso si annida lo sporco.

Tutto ciò non accade con Roomba 960 che, grazie al suo design, può muoversi senza problemi in tutti i punti dell'appartamento, anche quelli più difficili da rggiungere come sotto divani, letti, mobili…

Inoltre, ricorrendo al sistema di pulizia AeroForce a 3 stadi è possibile aspirare senza alcun problema la polvere, i peli degli animali domestici e gli altri residui che possono accumularsi negli angoli, sotto la mobilia o lungo le pareti.

Infine, mentre l'aspirapolvere classico necessita, ovviamente, del filo della corrente che può ostacolare i movimenti di chi lo controlla, con Roomba 960 nessun fastidiosio cavo in giro per la casa.

Insomma, la tecnologia e l'efficienza iRobot sono la soluzione alle tradizionali e stressanti faccende domestiche.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto