Era il lontano 1996 quando Capcom lanciò su PlayStation 1, Pc e Sega Saturn, quello che sarebbe diventato il capostipite dei videogiochi a tema survival horror, Resident Evil. Nel corso di questi 20 anni, il colosso giapponese ha sfruttato la notorietà di quello che è divenuto con il tempo uno dei suoi titoli di punta, lanciando diverse serie, varianti e remake pensati per sfruttare al meglio le nuove qualità grafiche e tecniche delle consolle di ultima generazione ma, come spesso accade in questi casi, l'eccessiva attenzione mostrata nei confronti della spettacolarità è andata a discapito della trama e della stessa giocabilità. 

L'esempio eclatante dell'involuzione che ha visto protagonista uno dei Videogiochi più amati di sempre è rappresentato dal suo ultimo capitolo, Resident Evil 6, che con i suoi sei milioni di copie vendute, non soltanto ha segnato un'insuccesso commerciale per la Capcom, ma ha anche dato adito a talmente tante critiche da parte dei fan storici - decisamente delusi dalla divisione del videogioco "in campagne" da portare a termine con ognuno dei personaggi disponibili - da essere stato additato "come peggior titolo della saga".

Pubblicità
Pubblicità

 

Insomma, un totale insuccesso a cui mamma Capcom ha giurato di voler rimediare attraverso una sorta di "ritorno alle origini" di Resident Evil, con un nuovo capitolo pensato e costruito secondo i desideri dei fan. 

Resident Evil 7 e il ritorno alle origini

Il tanto desiderato ritorno alle origini della saga videoludica di Resident Evil sembra essere uno degli obbiettivi principali della Capcom, a confermarlo i recenti tweet di Dr. Serkan Toto, analista e CEO di Kantan Games, che non soltanto ha confermato la volontà della casa madre di riportare la saga agli antichi splendori, ma ha anche anticipato che Resident Evil 7 potrebbe essere presentato all'Electronic Entertainment Expo o E3 del 13 giugno; per chi non lo sapesse, l'E3 è l'Expo mondiale dei videogiochi, a cui Sony parteciperà per presentare " un grosso titolo, che verrà messo in commercio per marzo 2017", citando uno degli ultimi tweet apparsi sul profilo aziendale. 

Ai profili social aziendali dobbiamo anche la rivelazione del designer coinvolto nella genesi di Resident Evil 7, Jordan Amaro, il padre di P.T., la demo pubblicitaria di Silent Hills che ha suscitato tanto scalpore l'anno scorso: quando si dice " un nome una garanzia". 

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto