Per #San Valentino 2017 la parola chiave è ‘non tradizionale’, #regali si perchè sono attesi ma meglio se non i banali fiori, per lo meno a parere di Privalia, market online di moda che ha esaminato le preferenze dei suoi clienti italiani, donne e uomini di età compresa tra i 25 e i 45 anni.

San Valentino: certamente si!

In base ai dati raccolti da Privalia, ben il 73% dei clienti adorano San Valentino. Perciò si occuperanno anche della ricerca di un regalo per il compagno. Il prezzo massimo del regalo non supererà i 50€ per il 68% degli intervistati, il 24% sono pronti a spendere il doppio, mentre solo l’8% pagherà più di 100€.

Indubbiamente l’acquisto sarà fatto online per il 77% dei clienti, perché il comfort e praticità di un click vince anche a San Valentino.

Azzardare: tecnologia per lei, bellezza e estetica per lui

Il 60% degli intervistati sperano di ricevere il regalo per San Valentino. Tra i regali più tradizionali, al primo posto c’è la cena romantica (40%), poi i fiori (28%), e la classifica si chiude con un gioiello (20%). I desideri e le preferenze però stanno cambiando. Nei giorni di oggi bisogna essere originali, azzardare e magari scegliere un regalo non molto abituale. Per lei prodotti di high technology, che scelgono i 31% dei clienti: perché la tecnologia non è più un attributo solo maschile! A seguire c'è una scarica di adrenalina (24%), per emozioni intensi da vivere in coppia, e al terzo posto una scuola da sommelier (23%), cosicché sia la donna a poter selezionare il vino al ristorante.

E il regalo per l’uomo? Il primo posto – con il 43% delle preferenze - conquista una giornata di relax in centro benessere e un cesto ricco di prodotti beauty per il corpo. È favorito anche un corso di cucina (39%), per passare del tempo insieme imparando le nuove ricette. Al terzo posto, con un notevole distacco, si trovano invece i gioielli (7%), enorme vizio delle donne con poca volontà di consegnarlo al mondo maschile.

Prima legge essenziale in una relazione di coppia? La franchezza e sincerità. Proprio per questo se il regalo “non tradizionale” non dovesse far piacere, è doveroso dirlo al compagno. Lo attesta il 65% degli intervistati. Il 33% ignorarebbe ostentatamente l’accaduto, pronunciando la famosa frase “grazie, è proprio il regalo che sognavo!" #tendenza2017

Segui la nostra pagina Facebook!