Ero indeciso se recensire questo gioco in ricordo del tanto acclamato Dante Inferno che bei ricordi aveva lasciato con le sue ambientazioni infernali dei suoi gironi infernali tra mostri,demoni,leviatani e quant'altro . Il gioco viene inoltre giocato da una prospettiva in prima persona per gli amanti del genere horror.

Un viaggio all'Inferno come se fossimo Dante Alighieri

Il giocatore controlla uno dei Martiri condannati all'inferno, incaricato di incontrare la Dea Rossa, uno dei creatori dell'Inferno, nel tentativo di fuggire e tornare nella terra dei viventi.

A differenza di altri Martiri, il giocatore possiede l'abilità unica di possedere entrambi gli altri Martiri e, più avanti nel gioco, demoni minori e più alti, dando loro accesso a abilità speciali. Usando meccanismi come accovacciarsi e trattenere il respiro, il giocatore può evitare i demoni. Oltre a nascondersi, il giocatore deve risolvere i puzzle per sbloccare nuove aree. Sono disponibili statue nascoste che il giocatore può collezionare e dipinti che è possibile scoprire. Il gioco originariamente aveva ricevuto una valutazione " Solo per adulti " dalla Entertainment Software Rating Board a causa del suo elevato livello di violenza.

Ciò ha portato gli sviluppatori a ridurre alcune delle violenze per consentire al gioco di ricevere un rating " Maturo " e ha permesso che fosse valutato da PEGI . C'erano piani per rilasciare una patch "Solo per adulti" su PC, ma il piano è stato abbandonato a causa di "problemi legali"; il gioco presenta molta violenza ed è per questo il motivo di tale scelta e di sicuro la fantasia non manca agli sviluppatori del videogames.

Il gioco previsto per fine Marzo alla fine è stato posticipato a fine Maggio per cercare di migliore alcuni bug che comunque durante il gioco e in attesa di vari aggiornamenti potremmo trovare presenti nella versione Xone ma a detta di molti presente anche nella versione Ps4. Se amate il genere anche in stile Doom per ordine di uscita il gioco vi piacerà e non vi stancherete viaggiando in mezzo a demoni fino ad arrivare da Lucifero in persona come boss finale.

Naturalmente nulla a che vedere con il titolo uscito nel lontano 1991 per Amiga che solo i cultori del retrogaming possono ricordare. In conclusione un titolo da prendere con le pinze e per gli amanti del genere in prima persona onde evitare di giocare sempre ai soliti Call of Duty.

Segui la pagina Videogiochi
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!