Stasera 28 gennaio 2014 andrà in onda una nuova puntata di Ballarò, il talk-show che parla di politica ed economia con gli ospiti in studio che danno vita a un dibattito mediato dal conduttore Giovanni Floris. Assoluti protagonisti come sempre, la copertina satirica di Maurizio Crozza e i sondaggi politici Ipsos presentati dal presidente Nando Pagnoncelli che offrirà anche l'esito delle intenzioni di voto degli italiani di fine gennaio, non mancheranno i servizi giornalistici.

La puntata di Ballarò di martedì 28 gennaio 2014 sarà trasmessa in tv da Rai 3 e in diretta streaming sul sito rai.tv, sezione dirette web dalle ore 21.10 circa.

Anticipazioni temi e ospiti Ballarò 28-01-2014

Tanti gli argomenti che saranno trattati stasera in studio, la legge elettorale e i tanti emendamenti presentati in Parlamento, le dimissioni di Nunzia De Girolamo, ex Ministro delle Politiche Agricole del Nuovo Centrodestra, l'assoluzione dell'ex Ministro PDL Scaiola, le indagini della Procura e non solo, ai danni del presidente INPS Mastropasqua che ricopre anche altri 24 incarichi, e probabilmente anche un accenno allo scoop che vede un ministro marocchino asserire che Ruby fosse maggiorenne all'epoca della vicenda Berlusconi, il che, se fosse accertato, porterebbe una grande prova in Appello nel processo.

Di tutto questo e non solo si parlerà a Ballarò, oggetto di discussione anche il nuovo incontro tra Renzi e Berlusconi, le minacce del Sindaco di Firenze al Governo Letta in caso di mancate riforme, l'ostruzionismo del Movimento 5 Stelle sul decreto Imu-Bankitalia ma anche sulla legge elettorale.

I migliori video del giorno

Ne parleranno tanti ospiti che rappresentano la classe politica, il giornalismo e non solo.

In studio il ministro della Pubblica Amministrazione, Gianpiero D'Alia, la rappresentante della nuova segreteria del PD di Renzi, Pina Picierno, l'ex presidente della Regione Lazio, Renata Polverini di Forza Italia. Inoltre saranno presenti il noto magistrato Gian Carlo Caselli, l'antropologa Amalia Signorelli e il direttore di Panorama, Giorgio Mulè.