2

La battaglia a suon di media è cominciata in Tv e finisce sui social network, in modo particolare su Twitter, ma stavolta il confronto non è tra una trasmissione televisiva e uno spettatore ma tra presentatrice e presentatrice.

Ilary Blasi, conduttrice de Le Iene, e Paola Ferrari, conduttrice de "La Domenica Sportiva", stanno conducendo una vera e propria battaglia mediatica sulla base dell'accusa di tentata aggressione ricevuta dalla Ferrari.

La conduttrice RAI aveva dichiarato di voler denunciare la trasmissione Le Iene per via del twerkatore (movenze sensuali rese famose da Miley Cyrus) che a suo dire l'avrebbe aggredita spaventandola prima dell'ingresso in redazione RAI.

Durante la puntata de Le Iene, il programma di denuncia Mediaset, ha deciso di mostrare le immagini della situazione incriminata mostrando che il twerkatore non toccava la Ferrari e cercando di minimizzare la questione.

Ilary Blasi, tra scherzo e serietà ha provato a sdrammatizzare durante la diretta rivolgendo delle scuse formali alla Ferrari nel caso in cui la cosa l'avesse realmente spaventata.

Teo Mannuccari, come il suo personaggio impone, ha continuato a scherzarci su dichiarando "è tutta acqua, stucco e sapone". Questa pare sia la frase che ha mandato in bestia la Ferrari che ha rincarato la dose su Twitter: "Sarebbe troppo facile rispondere alla signora Blasi, ai suoi insulti e alla sua bassa ironia. Troppo facile. Ma veramente troppo". Il tutto è corredato da una fotografia che la stessa Paola Ferrari posta mostrando la sua forma fisica.

Dalla Tv alla rete in un battito di tweet, la storia sembra essere destinata a proseguire.

E voi da che parte state? Ilary o la Ferrari? E' stata davvero esagerata l'azione del twerkatore?