Il giudice Silvia Albano della prima sezione del Tribunale di Roma ha ritenuto non colpevole Enzo Ghinazzi scagionandolo dall'accusa di diffamazione rivoltegli da Maria Carmela D'Urso, costretta a pagare le spese processuali. La signora della Televisione a cui non piace perdere ha dovuto subire invece un bel KO dal suo nemico almeno davanti ai giudici. Infatti Pupo non l'avrebbe diffamata quando rilasciò un'intervista nell'agosto del 2010 all'emittente televisiva Sky rivelando che la canzone 'La storia di noi due' era scritta in onore di Barbara D'Urso con cui aveva avuto un flirt.

I fatti risalgono al 22 agosto del 2010 quando il cantante toscano intervistato telefonicamente da 'Sky Sport 24' dichiarò che la canzone usata in un spot pubblicitario dove comparivano i giocatori Cassano e Vucinic visibilmente ingrassati ed imbruttiti era in realtà composta nel 1981 in omaggio alla sua love story con la grande conduttrice di Mediaset che evidentemente non ha preso bene questa rivelazione.

Infatti la presentatrice di 'Pomeriggio 5' e 'Domenica Live' richiese a suo tempo il risarcimento dei danni per diffamazione. La donna si era sentita oltraggiata, violata nella sua privacy richiedendo un risarcimento di 50 mila euro smentendo sulle pagine di 'Vanity Fair' la loro relazione sentimentale, dichiarando che a quel tempo stava con Alvaro Vitali e Bombolo. Intanto erano arrivati più volti messaggi rivolti alla prima donna offesa come: 'tra 30 anni saremo vecchietti anche noi e racconteremo il nostro dolcissimo flirt' mandandola su tutte le furie.

Ma purtroppo il giudice di Roma non è stato del suo avviso, condannandola al pagamento di 4000 euro di spese perché il signor Enzo Ghinazzi in arte Pupo non avrebbe parlato della loro relazione intima ma sarebbe stato ispirato da quell'innocente flirt per scrivere il testo della canzone ritenendola fra l'altro una grande donna, osservando: 'riveste senz'altro interesse, per un certo pubblico, conoscere il soggetto che ha ispirato la composizione artistica'.

I migliori video del giorno

Così la domanda di Carmelita non può essere presa in considerazione condannandola a pagare le spese. Al momento non ci sono repliche da entrambe le parti anzi il conduttore ha detto di averle mandato i fiori per il suo compleanno ricevendo indietro 3 girasoli. Pace fatta o la regina della tv ne sta studiando un'altra delle sue?