Torna l'appuntamento giornaliero con Uomini e donne. Nella giornata di oggi è andata in onda la seconda puntata dedicata al trono classico di Anna Munafò. Potremo intitolarla "doubt time" e non andremo neanche molto lontani dalla realtà, tutt'altro. Se ieri abbiamo potuto (ri)ammirare l'approccio assoluto tra Anna e Emanuele, oggi abbiamo avuto modo di (ri)vedere tutti i dubbi della donna nei confronti del guerriero romano, il cui soprannome nacque proprio nel corso delle puntate che abbiamo rivisto nel pomeriggio. Chi non è riuscito a vedere la puntata può farlo accedendo al sito Video Mediaset, portale dove vengono caricate le repliche delle trasmissioni più importanti delle reti Mediaset, tra cui ovviamente figura anche Uomini e donne.

Non solo però, perché per tutti coloro che non possono vedere la replica sul computer possono comunque scegliere di scaricare l'app gratuita per smartphone e tablet intitolata Video Mediaset e riguardare l'intera puntata in streaming dal proprio dispositivo mobile. A seguire un breve riassunto di quanto accaduto. 

UOMINI E DONNE, PUNTATA 31 LUGLIO - Volete darvelo 'sto bacio? D'accordo i bacetti a stampo, quelli - limitatamente ad un'esperienza come il trono di Uomini e donne - si possono dare a tutti, anche ad un Marco Fantini per esempio, del quale non te ne frega nulla, (non) sentimento chiaro fin dalle primissime esterne, ma il bacio vero, quello passionale, è sinceramente parlando un'altra cosa. Emanuele dovette sudare più di un mese prima che la Munafò si decidesse ad aprire le mani (e la bocca) per sciogliersi nel bacio più voluto da entrambi.

Al posto giusto al momento giusto, dopo un "Sarai mia" che continuerà ad illuminare gli occhi della siciliana, occhi che ancora oggi tradiscono il sentimento di Anna nei confronti del romano, nonostante la fine della loro relazione dopo due mesi, nonostante le parole, nonostante tutto. Rivedere il percorso del trono di Anna Munafò è salutare per lo spirito e il corpo.

Scene ed emozioni vere quelle vissute durante il trono di Anna, dove un ragazzo era messo in discussione un secondo sì e l'altro pure, dove la tronista si era presa una cotta fin dalla prima esterna delle giostre, dove i dubbi prima e le insicurezze poi hanno avuto la meglio sulla realtà dei fatti, una realtà che diceva semplicemente "ci piacciamo, ci vogliamo, usciamo".

Anna non ce l'ha fatta ad uscire dal labirinto dei dubbi, gli è mancato il pane, il filo conduttore che riuscisse a convincerla ad abbandonare castelli gonfiabili (non quelli di Marco) eccetera, e viversi -finalmente- la sua (la loro) storia d'amore, con e senza le telecamere. Appuntamento a domani, con la terza puntata di Uomini e donne e poi dedicata al trono di Anna. 

Segui la pagina Serie TV
Segui
Segui la pagina Uomini e Donne
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!