E' quasi giunta al termine della sua programmazione la fiction Senza identità, in onda tutti i venerdì sera su Canale 5. Oggi 16 gennaio, infatti, verrà trasmessa la sesta e penultima puntata che sancirà un momento molto difficile per la protagonista Maria: purtroppo vedrà morire tragicamente la sua madre naturale, la problematica Fernanda.

Ma non sarà questo l'unico problema della protagonista interpretata dall'attrice Megan Montaner, già nota al pubblico televisivo italiano per avere interpretato Pepa nella prima stagione de Il segreto.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Serie TV

Maria infatti sarà davvero indecisa se proseguire le denunce nei confronti dei suoi genitori adottivi o cancellare quanto è accaduto. Per saperne di più non perdete le prossime anticipazioni dettagliate su Senza identità.

Anticipazioni Senza identità: trama della sesta puntata in onda oggi 16 gennaio su Canale 5

Come sempre le vicende si dividono tra il 2001, quando Maria continuava ad avere rapporti con la sua famiglia adottiva, e il 2013 quando tutti la credono morta in un attentato. Nel 2001, si viene a scoprire che Fernanda è gravemente malata ed Enrique le offre il suo aiuto economico cercando così di evitare che lei racconti la verità. Il tutto mentre Maria comincia a pensare seriamente di non proseguire le sue indagini: la vita di suo padre Francisco è stata seriamente messa in pericolo in attentato ed inoltre ha bisogno del loro aiuto per curare Fernanda.

Ma qualcosa è destinato a cambiare le carte in tavola: Fernanda, dopo essersi sentita di nuovo male, viene ricoverata in ospedale e qui Trini, che si è recata a farle visita, riconosce in Enrique il dottore che le ha portato via Maria molti anni prima.

I migliori video del giorno

Quindi comunica a Fernanda ciò che ha scoperto e quest'ultima affronta duramente il terribile zio di Maria. E' a questo punto che Enrique uccide Fernanda soffocandola con un cuscino.

Maria accorre all'ospedale ma è ormai troppo tardi: suo madre è morta e i sospetti della giovane ricadono subito sul colpevole. Ed infatti nel 2013, anno in cui si spostano i fatti, Maria ha finalmente l'occasione di compiere la sua vendetta uccidendo Enrique. Poi però ci ripensa, forse per mancanza di coraggio o perché crede che l'uomo possa ancora rivelarle come sono andate le cose.