Ieri sera c'è stata la prima puntata della nuova serie "Non uccidere" in onda su Rai 3. Abbiamo visto la protagonista, l'ispettore di polizia Valeria Ferro, interpretata dall'ex miss Italia Miriam Leone, indagare sul delitto di una ragazza di 15 anni di nome Sara. Inizialmente le indagini puntano su un uomo di quarant'anni, proprietario di un supermercato, che aveva una relazione con la vittima. Successivamente si pensa che il colpevole sia il padre e che abbia ucciso la figlia per gelosia. Ma la verità è un'altra, anche se non meno agghiacciante: il colpevole è lo zio della ragazza, che aveva un'ossessione morbosa nei confronti della nipote e che ha occultato il cadavere in una zona piena di romeni con l'aiuto della moglie.

Le indagini si intrecciano con le vicende personali di Valeria, donna chiusa ma determinata, segnata dai suoi drammi familiari. La giovane dovrà affrontare il ritorno della madre dopo diciassette anni di carcere a causa dell'omicidio del marito, omicidio avvenuto sotto i suoi occhi di bambina. In questa prima puntata si è scoperto che la donna, diversamente dal fratello, che dà alla madre tutto il suo sostegno, non riesce a perdonarla perché ancora profondamente ferita. 

Per quanto riguarda lo share bisogna dire che il lancio non è stato altissimo: solo il 5,34%. Bisogna pur considerare la concorrenza di Canale 5 che con "Il Segreto" ha avuto ottimi ascolti. Inoltre, ieri sera su Rai 1 è andata in onda la prima puntata di Tale e quale show che ha riscosso uno share medio del 20,3%.

I migliori video del giorno

Chi vuole rivedere la puntata andata in onda ieri sera ha due possibilità: andare su rai.tv oppure attendere la replica di questa sera alle 21:20 su Rai 4. Ora andiamo a vedere le anticipazioni del secondo episodio in onda venerdì 18 settembre.

Anticipazioni secondo episodio di "Non Uccidere"

Dalle anticipazioni della serie sappiamo che Valeria scopre che la madre, dopo aver scontato 17 anni di carcere per l'omicidio del marito, sta per tornare a casa. La ragazza non la prende bene e decide di trasferirsi dal suo compagno e superiore Giorgio Lombardi, nonchè l'uomo che quasi vent'anni prima ha arrestato sua madre. Nel frattempo l'ispettore e la sua squadra indagano su quello che sembra un furto in villa finito male ma le cose potrebbero essere diverse da come sembrano.