X Factor 9 sembra essere davvero l'edizione dei record, e questo a partire dagli ascolti Tv: lo smart panel di Sky ha rilevato, per la puntata di giovedì 29 ottobre, ben 1.284.668 telespettatori, con uno share del 4,32% e picchi oltre il 6%. Numeri da rete in chiaro, tant'è vero che nel prime time - fascia oraria più importante per gli investimenti pubblicitari - La7, Rete 4 e Rai Due sono state battute da Sky 1/+1HD.

La formula del successo di questa nona edizione del talent appare complessa e ben studiata. In primo luogo va citato l'arrivo di Skin, leader degli Skunk Anansie, nel poker di giudici che comprende anche Elio, Fedez e Mika.

Restano loro, forse, la principale attrazione del programma, e bisogna dire che oltre ad essere bravi artisti in generi musicali peculiari e ben differenziati, si stanno dimostrando anche molto televisivi, abili nell'alternare commenti tecnici ed emotività, competenza e humor.

Ma tutto il complesso sembra funzionare alla perfezione in questa nona edizione: dalla conduzione sobria ma precisa di Alessandro Cattelan, all'allegria dei Mara Dixit a fine trasmissione, dalla direzione artistica di Luca Tommassini, che è stato opzionato anche per la versione britannica del talent show, alla presenza di super ospiti - nei primi due live show - del calibro di Duran Duran e Justin Bieber. Da sottolineare che quest'anno, per la prima volta, partecipano a X Factor anche le band, le cui selezioni hanno permesso la messa in onda di provini e bootcamp televisivamente molto funzionali a creare un effetto attesa per i live show e conquistare nuovi target di pubblico.

I migliori video del giorno

Tanto che l'attesa per la puntata di giovedì 5 novembre è ora alle stelle.

Skin può vantare ancora tre concorrenti in gara: Eleonora, cantante tutto cuore e passione; Enrica, dalla voce calda e suadente; Margherita, dalla buona presenza scenica. Fedez, sempre con tre concorrenti, difficilmente ne perderà qualcuno: gli Urban Strangers spopolano su iTunes, i Museek hanno fascino, esperienza e mestiere e i Landlord stanno crescendo grazie anche ai loro controcanti. Elio, che ha già perso il concorrente country Massimiliano, vanto ora due cavalli di razza che difficilmente usciranno al terzo live show: Davide Shorty innova nella musica e nel canto, mentre Giosada sta incantando a suon di Who e James Blake. Anche Mika, avendo perso il concorrente Eva, dovrebbe riuscire a far proseguire il cammino dei giovani talenti Luca e Leonardo.

Ad ogni modo, saranno determinanti come sempre quantità e qualità, ovvero i voti da casa e i pareri dei giudici. Se proprio ci si dovesse sbilanciare per un pronostico su chi potrebbe uscire al terzo live show, la 16enne Margherita, nonostante la bellissima versione di Every Breath You Take del primo live, potrebbe rischiare. A pesare, il suo percorso pieno di alti e bassi, nonché i giudizi sibillini di Elio, che continua a elogiarla per la personalità anziché per il canto. Staremo a vedere. E ad ascoltare.