La Volkswagen ID.3 ha registrato in Italia 270 immatricolazioni a settembre. Un risultato non proprio esaltante, se si considera che per certi versi la vettura è destinata a raccogliere l'eredità morale della Golf, l'auto più venduta in Europa. Si è solo nella fase di lancio e forse si tratta dei primi ordini evasi, ma se è lecito aspettarsi un aumento delle vendite nel corso dei prossimi mesi, grazie anche alle voci di nuovi incentivi auto, appare lontano il traguardo raggiunto a settembre da Tesla Model 3, capace di 880 immatricolazioni a settembre.

La Volkswagen ID.3 sta dietro anche a una avversaria diretta come la Nissan Leaf, anche se ha superato nelle vendite auto elettriche molto attese come la Opel Corse e la Peugeot 208.

Vediamo la top ten nel dettaglio.

Volkswagen ID.3 deve vedersela con molte 'piccole elettriche'

Al decimo posto in Italia a settembre, tra le elettriche, si è piazzata la Opel Corsa con 100 consegne, al nono posto la Mini con 108 esemplari, all'ottavo posto la Peugeot 208 con 141 consegne, al settimo posto la sorella minore della Volkswagen ID.3, cioè la Up! con 167 consegne., al sesto posto la Hyundai Kona con 168 unità. La ID.3 è al quinto posto con 270 immatricolazioni, mentre al quarto posto c'è la Nissan Leaf con 297 unità. Terza la Smart Fortwo con 461 consegne, seconda Renault Zoe con 676 unità e prima, come detto, la Tesla Model 3. Da questi dati emerge come l'automobilista italiano, almeno di questi tempi, consideri l'auto elettrica come mero veicolo cittadino (l'auto più venduta nel 2020 resta la Renault Zoe).

Sarà curioso vedere se anche le auto di dimensioni medie, come la ID.3, sapranno ritagliarsi uno spazio di mercato da leadership.

I dati di vendita della Volkswagen ID.3 nel resto d'Europa

Uno dei paesi europei in cui le vendite della Volkswagen ID.3 sono andate meglio è la Norvegia. Qui si promuove da tempo l'auto elettrica, anche con un investimento in infrastrutture green, così sono stati ben 1.989 gli automobilisti che hanno pensato di acquistare una ID.3 a settembre.

Il dato della Francia, invece, è piuttosto deludente. Oltralpe le ID.3 consegnate sono state 616, un dato deludente se si considera l'ampiezza del mercato francese.

Disastroso, poi, il risultato in Spagna, dove sono state consegnate 174 unità del modello, dunque meno che in Italia. Se si pensa che la Spagna è un po' la seconda patria di Volkswagen, che a livello di gruppo investe in numerosi impianti produttivi, era lecito attendersi di più.

Pregi e difetti della Volkswagen ID.3 provata in Germania

Non sono disponibili i dati di vendita in Germania, dove la prova su strada delle Volkswagen ID.3 pubblicata da una delle riviste più seguite, Auto Motor Und Sport. Per quanto riguarda i pregi, la ID.3 è risultata assai piacevole da guidare, con doti dinamiche brillanti, un buon confort di marcia e una buona resa alla fatica dei freni a tamburo.

Passando ai difetti, essi si concentrano sulle finiture dell'abitacolo, con plastiche e tessuti poco piacevoli alla vista e al tatto. Il software che ha fatto ritardare più volte il debutto della ID.3 sul mercato risulta ancora macchinoso, poco reattivo e di difficile consultazione. Infine, l'autonomia riscontrata nei test stradali: è molto inferiore a quella dichiarata.

Segui la nostra pagina Facebook!