C'è posta per te è uno dei programma più longevi di Mediaset, essendo andato in onda per la prima volta nel 2000 su Canale 5, ideato e condotto da sempre da Maria De Filippi. La trasmissione, che va in onda dallo studio 4 del Centro Titanus Elios di Roma, è molto seguita, come tutte quelle curate dalla De Filippi: si pensi ad Amici, Uomini e donne, Tu si que vales e sfiora mediamente i sei milioni di spettatori per il 30% di share. E' giunto alla sua sedicesima edizione, arrivato alla quinta puntata, andata in onda sabato sei febbraio. A caratterizzarla soprattutto un'arrabbiatura proprio della De Filippi, generalmente come noto serafica nella sua conduzione. Scopriamo perché.

Pubblicità
Pubblicità

Un commento colorito nella vicenda di Benedetta e Salvatore

Nell'ultima puntata (in ordine temporale) del programma, la giovane Benedetta ha cercato di riconquistare l'ex fidanzato Salvatore, che l'ha lasciata per un sospetto tradimento con un amico. Benedetta ha ammesso le proprie colpe, ma asserisce che a Salvatore siano state riferite cose non vere: quest'ultimo sembra però irremovibile, poiché pensa solo a quanto dolore gli abbia provocato nel dire di amare un'altra persona e non lui.

Maria De Filippi durante la conduzione
Maria De Filippi durante la conduzione

Ed è proprio su ciò che la De Filippi ha perso la propria proverbiale calma e diplomazia: visibilmente contrariata, afferma che a volte quando si è più giovani,si è anche più 'scemi'. Soprattutto nell'era di internet in cui viviamo, nella quale si dicono tante cose inesatte (utilizzando un termine molto più pesante, che inizia per 's' e finisce per 'e'). Ma neppure ciò fa cambiare idea al ragazzo, che chiude la busta, come si fa simbolicamente nella trasmissione quando si rifiuta di continuare a dialogare con chi ci ha contattati. E così si è conclusa amaramente anche la puntata.

Pubblicità

Sabato non andrà in onda per Sanremo

Ricordiamo che sabato prossimo C'è posta per te non andrà in onda poiché su Raiuno ci sarà la finale del Festival di Sanremo. Come accade ormai tradizionalmente, anche le reti concorrenti preferiscono rinunciare al proprio consuetudinario palinsesto in vista della kermesse. Su Twitter non sono mancati commenti su ciò, tra chi si dice sinceramente amareggiato nel dover aspettare due settimane e chi invece ironizza, scrivendo di provare un vuoto dentro.

Leggi tutto e guarda il video