Sono bastati due soli mesi a Kim Kardashian per riprendersi dal parto, liberarsi dei 30 kg presi nel corso della gravidanza del secondogenito Saint e apparire nuovamente davanti a telecamere e fotografi. E per l'occasione la popolare e conturbante star del Gossip e del piccolo schermo americano ha scelto un ritorno al biondo, che già aveva sorpreso il pubblico un anno fa. La chance di esibirsi davanti ai flash è stata la sfilata newyorkese della nuova collezione moda del marito Kanye West, in contemporanea con la presentazione del suo ultimo CD "The Life of Pablo".

Pubblicità
Pubblicità

Clan Kardashian al gran completo

Se Kim era in cerca di una buona occasione per il suo ritorno in pubblico la New York Fashion Week non poteva che essere la scelta perfetta. Kim si è presentata sul parterre della manifestazione in compagnia di tutto il clan Jenner-Kardashian composto da Caitlyn, Kylie, Kendall e Kris Jenner e da Khloe e Courtney Kardashian, tutti rigorosamente e coerentemente vestiti secondo un tema unico che ai più maliziosi ha ricordato quello della perfida e aristocratica Crudelia Demon.

Ritorno al biondo per la formosa socialite
Ritorno al biondo per la formosa socialite

La bionda chioma di Kim non poteva passare inosservata, complici anche i riflettori naturalmente puntati su di lei sia per la sua prima apparizione dopo la nascita del secondogenito Saint, sia per via della presenza del marito Kanye West quale ospite principale della kermesse, durante la quale ha presentato sia il suo nuovo album sia l'ultima collezione di abbigliamento Yeezy Season 3. Non si tratta tuttavia di una novità per la soubrette: già lo scorso anno si presentò inaspettatamente platinata alla Paris Haute Couture 2015 dopo essere stata sotto le "cure" della stilista Lorri Goddard.

Pubblicità

Questa volta però il taglio, curato da Tokyostylez, è molto più lungo e vanigliato, al punto che voci insistenti parlano piuttosto di una parrucca sfoggiata per l'occasione.

'Haircut' passeggeri

Fu la stessa Kardashian, a marzo del 2015, a rinunciare dopo sole due settimane alla chioma bionda. Troppo faticoso per una bruna come lei avere cura di una colorazione tanto problematica, nonostante l'esperienza fosse stata guidata dalle sapienti mani della Goddard, già responsabile di famosissime e lucenti capigliature color miele come quelle di Reese Witherspoon, Kate Hudson, Chloe Grace Moretz e delle gemelle Olsen.

Così, inondati  social network di immagine e 'tweet' inerenti lavaggi, spazzole e messe in piega, Kim raggiunse ben presto il proprio limite e tornò precipitosamente al suo intenso colore naturale, dichiarando su Instagram che essere bionde è "un lavoro a tempo pieno".

Andrà diversamente questa volta?

L'impressione è che tanto la location, quanto la messa in piega e l'abbigliamento, avessero come unico scopo quello di riportare rapidamente l'attrice e socialite in testa alla classifica dei personaggi più ricercati della rete e dello spettacolo, per recuperare quella popolarità mediatica naturalmente rarefatta dopo il periodo intenso, ma poco spendibile, della gravidanza e che il biondo possa lasciare ben presto spazio a un ritorno alla tradizione dopo aver esaurito il suo effetto sorpresa.

Pubblicità

Inoltre il gusto del grande pubblico ha spesso dimostrato come la formosa Kim resti universalmente ammirata, oltre che per le sue forme, anche per l'indubbio fascino latino che ne ha caratterizzato ascesa e dominio sulle pagine della rete.

Leggi tutto e guarda il video