Per Flavio Briatore in puglia, terra nota per il mare e i  sapori della terra, non ci sarebbero attrattive per i ricchi. Il Briatore pensiero, che in queste ore ha cavalcato l'onda del disappunto sui social, umilia il carattere geografico della ridente regione italiana. "Solo natura e musei", la sua opinione. E vi pare poco? Tutto è nato dall'incontro "Prospettive a Mezzogiorno", ad Otranto, dove Briatore si è recato per tenere un convegno  sul Twiga, brand extralusso del Bilionaire Lifestyle che aprirà i battenti in Puglia la prossima estate. Un commento tira l'altro e così, una parola di troppo ha provocato una caduta di stile.  Un diniego personale nei  confronti di questa regione, al punto tale che, puntuali sui social arrivano frecciatine e acidi dibattiti degli utenti.

La risposta di Renzo Arbore

Arriva in soccorso della sua amata terra, il foggiano Renzo Arbore, che esordisce  con queste dichiarazioni: "Il Turismo da noi è veramente elitario, perché sa farsi affascinare da cose realmente belle, e questo non vale per tutti : ad affascinarlo è la movida gentile della nostra regione, l'accoglienza, l'ospitalità dei pugliesi, più generosi da sempre con i forestieri che con i compaesani".

Il leone di Cellino San Marco, Al Bano

Al Bano, un altro pugliese DOC, si affianca alle parole del compaesano Arbore, che in tutto rispetto gli risponde:" Il suo lusso è nicchia. La Puglia piace così. Briatore è abituato al grande giro ed è giusto per lui. Ma qui da noi vengono ricchi stranieri, americani e altri: e vengono anche a sposarsi nelle nostre masserie o agriturismi che piacciono molto così come sono".

I migliori video del giorno

Critiche anche dal mondo dello sport: Flavia Pennetta vs Briatore

Esordisce ai microfoni in un'intervista radiofonica anche la Tennista #Flavia Pennetta. "Flavio ha detto che mancano i resort, ma nella mia regione ci sono ugualmente strutture meravigliose. Il turismo in Puglia è cresciuto moltissimo, chissà se Briatore è stato mai ospite in una struttura della mia regione". Una vera e propria polemica destinata a proseguire nei prossimi giorni.