La puntata de "Il Segreto" andata in onda giovedì 8 settembre su Canale 5, ha regalato incredibili colpi di scena ai fan della seguitissima soap spagnola. In primo piano una ferocissima Amalia, intenzionata più che mai ad uccidere il piccolo Beltràn; Donna Francisca, che ha alcuni "conti" che non gli tornano e Severo, che riceve una visita speciale.

Tutta la ferocia di Amalia

L'inizio di questa puntata è caratterizzata da scene più da "Psycho" che da "Il Segreto".

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Serie TV

Amalia tiene in mano un pugnale e minaccia Bosco di uccidere il bambino. Tutti e tre sono chiusi a chiave dentro una stanza della casa di Rosario. Bosco riesce a strappare Beltràn dalle braccia della moglie e stringe il piccolo al petto, ma non riesce a fuggire dall'ira della moglie, che lo pugnala ripetutamente alla schiena.

Aurora riesce proprio in quel momento ad entrare nella stanza. Amalia si scaglia quindi verso di lei, ma Aurora con una mano riesce a bloccare la mano assassina di Amalia, e con l'altra riesce a stordirla tirandogli in faccia il primo oggetto che si trovava "sotto il naso". Corre subito in soccorso di Bosco, privo di sensi e sanguinante. Amalia, che nel frattempo è stata legata con una fune, viene quindi portata via dalle guardie. Arrivano sul posto il dottor Lopez e Lucas, che decidono di operare Bosco immediatamente. Nella locanda di Emilia sono tutti preoccupati per le condizioni di Bosco e in generale per quello che è accaduto. In primis Candela ma anche Prado, che si autoaccusa di essere la responsabile di questa situazione, perchè dichiara di aver parlato con Amalia e di averle detto che Bosco era in paese e che "aspettava una persona" (il dottor Lopez), confermando i dubbi di Amalia, che aveva paura che il suo segreto venisse rivelato.

I migliori video del giorno

Donna Francisca è al verde?

Francisca, dopo aver ricevuto a casa i sarti commissionati di creare un nuovo guardaroba per la  signora e Raimundo, scopre che in realtà i due lavoratori non hanno potuto portare a termine il loro lavoro perchè l'assegno bancario staccato della Montenegro non è coperto. Francisca, delusa e innervosita da questa insolita situazione, risponde dicendo che i problemi sono della banca e caccia fuori dalla villa i due sarti non prima di averli minacciati di farli sparare. Anche è insospettita e rivela a Mauricio quello che è successo ed è preoccupata circa le finanze della villa. Invece Mauricio non ha dubbi: per lui la signora è ricca, così ricca che i soldi "gli escono dalle orecchie".

Nella bottega dei Miranàr si fa viva Ramona, una vecchia conoscenza, che annuncia il suo ritorno al paese da vedova e ricca ereditiera. Anche Hipolito riceve visite: quella di Griselda, una vecchia amica "speciale", che fa ingelosire e arrabbiare Gracia.

Severo e Sol

Severo decide di uscire di casa per andare da Sol ma Carmelo lo blocca e dice di non farlo: è arrivata proprio lei alla villa! Severo è felice di vederla, ma non sembra dello stesso avviso la sorella, che ascolta le parole del fratello come se questo fosse un nemico.

Quello che doveva essere il giorno più bello della vita di Severo Santacrùz, si trasforma in un incubo: la sorella non vuole più ascoltarlo nè vederlo, e se ne va. 

Scene finali

Francisca comincia a preoccuparsi: alla villa arriva Jacinto, un signore che, come è successo ai sarti, non è riuscito a riscuotere un assegno della Montenegro; Amalia viene rinchiusa nella cella di fronte a quella di Ines e le dice di non essere riuscita ad uccidere Beltràn, ma di aver spezzato la vita di Bosco.