Ariana Grande oramai la conoscono tutti, cantante, attrice, compositrice, nonostante la giovane età si è già ritagliata un suo spazio ben definito nell'universo della musica americana che conta. Ariana è una ragazza minuta ma dalla voce importante, infatti canta con un registro vocale da soprano-leggero e riesce a coprire perfettamente quattro ottave e due semitoni.

Il tour Dangerous woman

Da tempo oramai si conoscevano le date americane del tour 2017, chiamato Dangerous woman Tour da titolo del brano omonimo.

Oggi sono state annunciate anche date e tappe successive, di particolare interesse per tutti gli "arianators" italiani le date di giugno 2017, infatti il 15 giugno Ariana sarà a Roma al Palalottomatica e il 17 giugno sarà a Torino al Palalpitour.

I suoi fans si erano già quasi rassegnati, infatti sembrava che il prossimo anno la cantante americana non facesse tappa in Italia. 

Sui social molti avevano chiesto, pregato e scongiurato di aggiungere almeno una tappa italiana. Poi il colpo di scena e improvvisamente con un tweet Ariana ha scatenato l'entusiasmo dei suoi arianators che immediatamente hanno ritwittato la notizia facendola rimbalzare in ogni dove.

Le canzoni che compongono l'album

Dopo aver avuto un gran successo commerciale con il suo My everything del 2014 che ha venduto la bellezza di 4,5 milioni di copie nel mondo, ora Ariana ci riprova e cerca di sfruttare la sua grande popolarità.

I migliori video del giorno

Sulle sue doti canore non si discute, come non si discute sulla sua capacità di cantare senza problemi pop melodico, funk, hip-hop con delle contaminazioni tra i generi molto riuscite. Dangerous woman è un album che dura 39 minuti, con 11 brani.Diverse le partecipazioni di artisti in questo disco, tra cui Lil Wayne nel brano Let me you, il rapper Future nel brano Everyday e Nicki Minaj in Side to side.

Questo album segna un certo cambiamento di rotta di Ariana Grande, una certa maturazione artistica.

Nonostante i soli 23 anni questa "donna pericolosa" parte con dolcezza e melodia per poi lasciarsi andare in sonorità anni '50 sino a scatenarsi in una musica più forte e decisa nei brani successivi, volendo, come lei stessa ha dichiarato dare un'immagine di sè più sicura e dare nel contempo forza ai suoi fans.

Ariana è un personaggio che sa come piacere a tutti senza essere offensiva, anche se ora sta intraprendendo un percorso verso una maturazione che la rende più sensuale e matura, col chiaro tentativo di offrire il suo lato più femminile, vedremo dove la porterà questa sua strada.

Il risultato di questo album è buono, anche se da molte parti si critica una esagerata accozzaglia di generi e sonorità diverse che se da un lato allargano la platea, di contro fanno correre il rischio di non soddisfare appieno nessuno.