Il 2018 ha portato grandi mutamenti nella squadra granata del Torino, soprattutto in seguito al cambio di allenatore verificatosi subito dopo il derby perso contro la Juventus. Esonerato Sinisa Mihajlović, il presidente Urbano Cairo, poco soddisfatto dello scarso rendimento del Toro rispetto agli obiettivi dichiarati e agli sforzi fatti in campagna acquisti, ha chiamato ad occupare la panchina della sua squadra Walter Mazzarri, allenatore già contattato in passato, e quindi molto gradito alla dirigenza.

L'esordio del nuovo tecnico è stato quantomai positivo, con una bella vittoria per 3-0 nel confronto con il Bologna. Un successo certamente di buon auspicio ma decisamente poco indicativo, in quanto avvenuto a soli due giorni dall'insediamento del nuovo tecnico in panchina, ricorrendo a schemi e giocatori senza grosse rivoluzioni rispetto a quanto fatto dal predecessore Mihajlovic.

Pausa invernale e ripresa dell'attività a gennaio

Il calcio, quest'anno, ha programmato la sua pausa invernale proprio a gennaio, e solamente ieri, domenica 14, c'è stata la prima seduta di allenamento al Filadelfia del Torino targato Mazzarri.

Per l'occasione, il training si è tenuto a porte aperte, con i supporter granata che non hanno fatto mancare il loro sostegno, con circa duemila appassionati pronti ad incitare i loro beniamini.

I granata hanno iniziato con un breve riscaldamento e, dopo alcuni esercizi tecnici, Mazzarri ha fatto disputare una partitella molto gradita ed applaudita dai tifosi presenti. In campo si sono rivisti Ansaldi e Ljajic, mentre Antonio Barreca e Andrea Belotti hanno alternato il lavoro personalizzato in palestra con alcuni esercizi insieme ai compagni in campo.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Serie A Torino Calcio

Il mercato di gennaio

Come si muoverà il Torino in questo calciomercato di gennaio? Per ora è in stand-by, in quanto il nuovo tecnico Mazzarri si è già detto abbastanza soddisfatto della rosa a disposizione, esprimendo la necessità di conoscere meglio i giocatori prima di chiedere rinforzi o alternative. In questo momento di riflessione, dunque, le caselle sia degli acquisti che delle cessioni sono ancora vuote per i granata.

Ci sono comunque degli obiettivi più o meno dichiarati dalla società, tra cui sicuramente si possono citare Bessa, Besic, Donsah, Falcinelli, Imbula, Laxalt, Nestorovski e Pazzini che sono sicuramente dei nomi sul taccuino di Petrachi. Tra questi giocatori non ci sono ancora trattative certe, ma voci di corridoio danno come molto probabili gli arrivi dei veronesi Bessa per il centrocampo e Pazzini per l'attacco.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto