Dopo lo scandalo delle accuse di molestie sessuali, #Bill Cosby torna in tv. L'ex re delle sit-com finito al centro delle polemiche per essere stato indagato per aver drogato e molestato diverse donne riappare in televisione con la sua hit sbanca-ascolti 'I Robinson' (in originale #TheCosbyShow). Ma non si tratta di semplici repliche: a quanto dichiara la tv a tematiche afro-americane Bounce Tv, la messa in onda della storica sit-com avviene 'a grande richiesta'. Data d'inizio, prima della quale si attendono polemiche e proteste, il 19 dicembre.

Il network difende la scelta dopo il Cosby-gate

A difesa della scelta, il network ha spiegato che la decisione di ritrasmettere 'I Robinson' è motivata dalla ragione che il pubblico del network sa perfettamente distinguere tra le vicende personali di Bill Cosby e quelle del suo personaggio in scena, l'ostetrico Heathcliff Huxtable, adorato capo-famiglia con moglie procuratrice e 5 figli adolescenti.

Poco importa che #Hulu, il servizio internet di video, abbia tolto da 2 settimane la sit-com più vista degli anni '80 dai suoi titoli disponibili. I responsabili del canale si sono affrettati a spiegare che la scelta è stata causata dalla fine dei diritti di trasmissione.

'I Robinson', sit-com da record

'I Robinson', in onda sulla NBC dal 1984 con 6 Emmy Awards e 3 Golden Globes in bacheca e il primato di titolo tv più visto in Usa dal 1985 al 1989, fu considerato all'epoca un manifesto buonista applaudito da psicologi e educatori, salvo incorrere in qualche critica di razzismo 'all-black': troppi poster di Martin Luther King, troppi slogan anti-apartheid, troppo buonismo da 'middle-class'.

Chissà coloro che applaudirono la sit-com in quegli anni alla vista delle repliche su Bounce Tv, con Cosby nella bufera per le accuse di molestie e in attesa di comparire a processo nel giugno 2017 per le avances sessuali a Andrea Constand, impiegata della Temple University, una della cinquantina di donne venute allo scoperto per accusare l'ex 'King of the Comedy' di aver approfittato di loro.

Segui la nostra pagina Facebook!