Negli ultimi anni, Selvaggia Lucarelli ci ha abituati alle sue boutade a mezzo social e non solo commentando fatti legati al mondo dello spettacolo o all’attualità. Beccandosi così anche gli attacchi e le risposte piccate dei suoi tanti fan. Si ricorderanno, ad esempio, le frasi sui fan di Pino Daniele nei giorni successivi la sua morte. Oppure, i commenti ai tanti post di Gianni Morandi, ritenendo che li faccia solo per una questione di marketing. Ora Selvaggia Lucarelli dice la sua anche su celiaci e intolleranti alimentari. Ed è subito bufera sul web. Ecco cosa è successo.

Selvaggia Lucarelli e le sue frasi ironiche su celiaci e intolleranti

Con un lungo post sul suo profilo Facebook, Selvaggia Lucarelli ha esposto il suo pensiero sulle bufale alimentari che stanno inondando pericolosamente Tv, giornali e supermercati. Bufale che si dissolvono poi in pochi mesi, creando allarmismi per un periodo per poi finire nel dimenticatoio.

Paragona ad esempio il caso olio di palma con quanto sta succedendo ad Aleppo, affermando che preoccupa più il primo ma che ben presto tutti torneremo a mangiarne. Poi Selvaggia Lucarelli parla anche di glutine come fobia del momento, proprio come l’olio di palma. E su questo punto si è scatenata l’ira del web, soprattutto perché l’intolleranza al glutine determina una patologia che riguarda molti celiaci.

Agli utenti non è andata giù l’ironia sui celiaci

Su quest’ultimo punto si è scatenata la rabbia dei follower di Selvaggia Lucarelli. Infatti, a molti non è andato giù il modo superficiale e semplicistico con cui ha trattato i celiaci e il loro problema. Un utente precisa che la celiachia è una patologia autoimmune che va trattata con cautela. C’è chi poi accusa la Lucarelli di voler fare la tuttologa e di aver affrontato un tema molto delicato come quello dei celiaci e degli intolleranti alimentari senza averne le conoscenze adatte.

I migliori video del giorno

Inoltre, c'è chi le fa presente come l'olio di palma danneggi l'ambiente e quindi vada condannato anche per questo. Voi cosa ne pensate?