'La notte più brutta da premier è stata quella del terremoto di Amatrice'. Matteo Renzi è stato ospite dell'ultima puntata del Maurizio Costanzo Show. Il conduttore televisivo ha aperto l'intervista con una provocazione: 'Andresti a cena con Berlusconi, Salvini o D'Alema'. L'ex sindaco di Firenze ha provato a dribblare la domanda affermando che è a dieta ma poi ha ammesso che avrebbe da chiedere qualcosa a tutti e tre.

Pubblicità
Pubblicità

'A Berlusconi chiederei chi ha rotto il patto del Nazzareno e quando, a D'Alema perché ha cambiato tante volte posizione ed a Salvini come fa a sostenere certe battaglie'. L'ex premier ha precisato che il segretario della Lega è stato l'unico a mandargli un messaggio il giorno dopo il referendum. 'Mi ha parlato da padre a padre nonostante sia quello politicamente più distante'. Renzi ha sottolineato che da presidente del consiglio non hai mai un momento di tregua.

Pubblicità

'L'esperienza di sindaco è più bella: mi mettevo in bicicletta ed andavo tra la gente'. Il segretario del Pd ha riferito che Gentiloni sta facendo bene. Il fiorentino non si è sottratto alle domande sul padre. 'Ho riflettuto molto in questi mesi e credo che la situazione in cui si trova mio padre deriva dal ruolo che ho svolto'.

'Vorrei capire se sono state fabbricate prove false'

L'esponente politico ha ribadito di aver detto al padre di andare davanti ai magistrati e dire la verità.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Albano Carrisi

'La cosa incredibile in questa vicenda è che vorrei capire se c'è qualcuno che ha fabbricato prove false'. Renzi ha ribadito di credere nell'innocenza del padre. 'Se fosse colpevole deve essere punito più degli altri'. Il segretario del Pd ha ironizzato sulle intercettazioni: 'Visto che potrebbe venire fuori voglio dire che nel febbraio del '93 non sono andato a scuola per andare a Le Cascine'. Sollecitato sulla questione della ricostruzione delle scuole nelle zone colpite del terremoto Renzi ha riferito che il governo Gentiloni ha fatto meglio del suo governo.

L'ex premier ha elogiato il sindaco di Amatrice Sergio Pirozzi. Il quarantaduenne fiorentino ha chiuso affermando che la settimana dopo la sconfitta al Referendum invece di andare dalla Merkel è andato all'incontro con gli insegnati di mio figlio. 'Umanamente me li ero persi un po'. Subito dopo si è esibito Francesco Gabbani che ha incassato i complimenti di Maurizio Costanzo per il modo con il quale tiene il palco.

Pubblicità

'Me la sono cavata anche senza scimmia'. L'esperto conduttore ha ricordato Giovanni Falcone con la moglie del capo scorta rimasto ucciso nell'agguato e con il magistrato Nicola Gratteri.

Il filmato della maglia bruciata per ricordare Falcone

Il settantottenne ha riproposto alcuni passaggi dell'intervento al Costanzo Show del '91 del giudice anti-mafia. A seguire è stato mostrato anche il filmato in cui il conduttore bruciava la maglietta mafia made in Italy.

Pubblicità

Romina Carrisi ha riferito che ha aggiunto Power al cognome in memoria del nonno Tyrone. La figlia di Albano e Romina ha presentato il nuovo libro 'Se solo fossimo altrove'. 'E' una raccolta di poesia'. L'attrice ha riferito al conduttore che non ha intenzione di parlare della vicenda di Ylenia: 'E' una ferita ancora aperta'. La ventinovenne è rientrata in Italia dopo 7 anni a Los Angeles. 'Avevo bisogno di staccare, avevo gli occhi addosso'. A questo punto Luca Barbareschi ha declamato alcuni versi delle poesia di Romina Carrisi. In seguito l'attore ha spiegato di come è riuscito ad evitare la chiusura del teatro Eliseo. Barbareschi ha raccontato del difficile rapporto con la madre e degli abusi subiti quando aveva sette anni. 'Fui violentato ma mia madre quando lo venne a sapere mi disse che forse la cosa mi piaceva perché le molestie erano durate 3 anni'. Momento esilarante con la nuova canzone di Cristiano Malgioglio: 'Mi sono innamorato di tuo marito'.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto