La nota giornalista Mediaset Elena Randelli è stata aggredita insieme alla sua troupe da un gruppo di immigrati a Torino, durante la diretta televisiva della trasmissione 'quinta colonna', condotta da paolo del debbio. L'increscioso fatto è avvenuto ieri, lunedì 29 maggio 2017 verso le 20.30. L'inviata era riuscita ad entrare segretamente nel villaggio costruito per gli atleti in occasione delle Olimpiadi invernali del 2006, dove al momento, secondo i dati riportati dalla trasmissione di Rete 4, un migliaio di rifugiati e immigrati vivrebbero indisturbati dopo l'occupazione di alcuni stabili.

Ecco cosa è accaduto alla giornalista di 'Quinta Colonna'

Elena Randelli, si è avvicinata un ragazzo di colore in bicicletta, il quale ha mostrato immediatamente la sua disponibilità nel dialogare, affermando di avere il permesso di soggiorno. Dopo un breve dialogo, il giovane è stato raggiunto da un gruppo di uomini che gli hanno impedito di parlare con la giornalista. Infatti, in pochi istanti si è sentita l'inviata invitare i suoi collaboratori ad allontanarsi immediatamente da quel posto, con il conduttore Paolo Del Debbio che dallo studio Palatino di Roma li ha spornati a fare lo stesso. Solo grazie all'intervento di alcuni poliziotti la situazione è ritornata alla normalità.

Ecco un breve video dell'aggressione.

Ecco la testimonianza della giornalista.

Situazione analoga ad una giornalista di 'Matrix'

Una brutta situazione, quella che si è verificata nel talk di Del Debbio, molto simile a quanto successo alcune settimane fa nel programma di canale 5 'Matrix' condotto da Nicola Porro, quando la giornalista Francesca Parisella e un cameraman sono stati aggrediti di fronte alla Stazione Termini di Roma da alcuni senzatetto.

Lo sfogo del conduttore Paolo Del Debbio

Il conduttore, dopo che le Forze dell'ordine hanno riportato la calma, si è sfogato in diretta televisiva per difendere la sua trasmissione, spesso criticata da alcune testate giornalistiche perché considerata di livello inferiore. Del Debbio ha affermato che da circa cinque anni il suo programma sta documentando dei posti illegali dove nessuno si è mai avvicinato.

Il presentatore ha ribadito che 'Quinta Colonna' realizza delle cose che interessano tutti i cittadini italiani e non.

Se volete conoscere altre informazioni su quello che è accaduto a 'Quinta Colonna', ma anche per restare aggiornati sul mondo dello spettacolo, cliccate sull'apposito tasto 'Segui'.

Segui la nostra pagina Facebook!