Quanti si ricordano della ''Corrida'', di quel programma che ha accompagnato moltissimi sabati sera degli italiani nei primi anni 2000. Tra risate, comicità e anche un po’ di serietà (poca, dato il format frizzante e irriverente), a guardare Il sabato sera di canale cinque non ci si annoiava mai! Dopo ben sei anni dalla triste dipartita del programma, allora condotto prima dal mitico Corrado e poi da Gerry Scotti, sembra sia arrivata l'ufficialità del suo ritorno. Tuttavia, però, visti i tempi molto più moderni rispetto alla messa in onda del programma di sei anni fa, pare che molte cose cambieranno.

Le prime novità

Si dice che quando si vuole rinnovare qualcosa bisogna partire dalla base, ed è proprio questa la filosofia intrapresa dal programma, infatti i primi cambiamenti sono dati proprio dal Nuovo conduttore e dalla nuova rete televisiva. La Corrida sarà, infatti, condotta da Carlo Conti proprio su Rai 1, la rete su cui lavora ormai da molti anni. Ventata di novità per il format che da Canale cinque passa sulle reti Rai (sostituendo ''I Migliori Anni''), e mira a coinvolgere sempre più telespettatori con moltissime novità! La nuova edizione sarà, dunque, in onda per la Primavera del 2018.

I casting

Proprio in questi giorni sono aperti i casting in molte città Italiane, per cercare i "dilettanti allo sbaraglio" di questa nuova edizione.

Si ricercano, ovviamente, non professionisti, bensì uomini e donne che per una sera vogliono esprimere il proprio talento nascosto in televisione! Proprio lo staff della Corrida (programma prodotto tutt'oggi da Corima), la società della vedova di Corrado che ha espressamente dichiarato che sono aperte le ricerche dei nuovi talenti della corrida. Per potersi iscrivere bisogna quindi andare sul sito ufficiale.

Parla Carlo Conti

Carlo Conti, durante tuta la sua carriera, ha sempre espresso la voglia di condurre la Corrida, poiché lo ritiene un programma "nelle sue corde". E' ovvio che il mito del grande Corrado, ideatore del programma nel lontano 1968, che dapprima lo aveva diffuso via radio, resterà per sempre nei cuori degli italiani, e sarà proprio il "rinnovo" di questo format a tenere sempre viva l'immagine del grande conduttore ormai scomparso da molti anni!

In un periodo in cui tutto ciò che è ormai considerato Trash (termine utilizzato prevalentemente sui social) è riunito sulle reti Mediaset (ne sono un esempio programmi come ''Uomini e Donne'', ''Grande Fratello'', ''Temptation Island'' e così via), sarà la Rai in grado di sostenere un programma prevalentemente comico e per così dire "trash" come la ''Corrida''?

Segui la nostra pagina Facebook!