Uccise i genitori per intascare la sua parte di eredità e fu condannato a 30 anni di carcere. Sono passati ventisei anni da quel efferato omicidio e Pietro Maso è tornato un uomo libero dopo aver scontato 22 anni di detenzione. L’uomo ammazzò papà Antonio e mamma Mariarosa con l’aiuto di tre complici. Gli inquirenti intuirono subito che dietro l’assurdo delitto di Montecchia di Crosara c’era il figlio della coppia. Maso fu arrestato due giorni dopo l’omicidio e successivamente processato e condannato a trent'anni di carcere. I giudici della Corte d’Assise gli riconobbero la semi infermità mentale.

Alcuni anni dopo l’uomo scrisse al vescovo di Vicenza per chiedere perdono per il suo insano gesto. Alla fine il quarantaseienne è tornato in libertà nel 2013 dopo aver usufruito di una serie di permessi premi. Durante la detenzione l’uomo si è unito in matrimonio con Stefania e successivamente ha scritto il libro 'Il male ero io'.

In libertà dopo 22 anni e la denuncia delle sorelle

L’anno scorso il parricida tornò alla ribalta della cronaca in seguito alla denuncia di tentata estorsione presentata dalle sorelle Nadia e Laura Maso. L’uomo originario di San Bonifacio sarà protagonista della prima puntata della nuova stagione de L’Intervista. La decisione di Maurizio Costanzo di dare spazio a Pietro Maso ha provocato la rabbiosa reazione del popolo del web.

La pagina Facebook dell’esperto giornalista è stata inondata di messaggio di disapprovazione. In molti hanno rimarcato che è vergognoso dare spazio ad una persona che ha ucciso i genitori per soldi. ‘E’ un’intervista di pessimo gusto ad un personaggio dal quale non c’è nulla da imparare’. In tanti hanno invitato il conduttore a bloccare l’intervista e a non pensare unicamente all'audience.

‘E’ uno scandalo intervistare un personaggio del genere’.

'Il pentimento? Ora avrò l'opportunità di dirlo'

C’è chi ha inviato le autorità ad intervenire per impedire che venga mandata in L’Intervista di Maurizio Costanzo. Nel backstage Maso ha affermato di pensare ai suoi genitori: ‘Mi accompagneranno a essere veramente la persona che sono oggi’.

Il veneto ha spiegato all'anchorman televisivo di non aver mai parlato di pentimento perché è una cosa seria. ‘Ora avrò l’opportunità di dirlo’. Il quarantaseienne ha rivelato che quando la madre gli chiese se lo voleva bene gli rispose di sì: ‘Ma non era così’. Nel corso del faccia a faccia con Costanzo l'uomo non ha trattenuto le lacrime quando nel ricostruire l'omicidio dei congiunti. L’appuntamento con L’Intervista è per giovedì 5 ottobre in seconda serata.

Segui la nostra pagina Facebook!